Diffuso l’identikit dello stupratore della Murgia: due vittime in cinque giorni

La stampa locale l’ha già ribattezzato il Mostro della Murgia e al momento è ancora senza nome: si tratta dell’uomo ritenuto responsabile di almeno due episodi di violenza sessuale avvenuti nel tarantino nelle ultime due settimane.In entrambi i casi, il 16 maggio a Palagiano e il 20 a Laterza, ha aggredito una coppietta, immobilizzato il


La stampa locale l’ha già ribattezzato il Mostro della Murgia e al momento è ancora senza nome: si tratta dell’uomo ritenuto responsabile di almeno due episodi di violenza sessuale avvenuti nel tarantino nelle ultime due settimane.

In entrambi i casi, il 16 maggio a Palagiano e il 20 a Laterza, ha aggredito una coppietta, immobilizzato il ragazzo e violentato la ragazza. Due giorni dopo l’ultima violenza avrebbe anche tentato di rapinare una masseria di Gioia del Colle, ma i responsabili del posto sono riusciti a disarmarlo, a vederlo in volto e metterlo in fuga.

Ora, grazie alle testimonianze delle vittime, le autorità sono riuscite a tracciare un identikit dell’aggressore, descritto con “occhi scuri a fessura, volto paffuto, capelli di color castano chiaro, fronte spaziosa, età compresa tra i 35 e i 40 anni, carnagione tipica di chi lavora al sole, altezza compresa tra 1.70 e 1.80“.

E’ quasi certamente un italiano e, vista la sua capacità di muoversi con destrezza di notte nelle campagne, potrebbe trattarsi di qualcuno della zona. Le ricerche continuano.

Via | La Gazzetta Del Mezzogiorno