Astana, Fabio Aru torna in gara solo al Giro d’Italia

Il sardo non ci sarà neanche al Giro di Romandia. Greg Henderson della Lotto-Soudal fa allusioni al doping.

Sarebbe dovuto essere uno dei protagonisti del Giro del Trentino, ma un virus intestinale lo ha messo ko costringendolo a quattro giorni senza cibo e debilitandolo notevolmente: per questo motivo Fabio Aru non potrà essere nemmeno al via del Giro di Romandia, nonostante subito dopo la rinuncia alla corsa trentina avesse annunciato la sua partecipazione a quella che prenderà il via martedì 28 aprile.

Già da qualche giorno Fabio Aru è in ritiro al Sestriere e sarà presto raggiunto dai suoi compagni, incluso Paolo Tiralongo, che al Giro del Trentino ha vinto l’ultima tappa e che sarà il gregario del sardo alla corsa rosa.

Ma a infastidire Aru in questi giorni non sono solo i guai fisici, ma anche e anzi forse soprattutto, le insinuazioni fatte via Twitter da Greg Henderson, il corridore neozelandese della Lotto-Soudal che la sera del 23 aprile ha scritto:

Sad to see @fabaro1 “sick”. Mate make sure next time u come back to our sport “healthy”. Aka. Clean! #biopassport! Or don’t come back!

Che tradotto significa:

Triste vedere Fabio Aru “malato”. Amico, assicurati di tornare in salute al nostro sport la prossima volta. Vale a dire. Pulito! O non tornare affatto

e l’hashtag allude al passaporto biologico. C’è da dire che Henderson ha sbagliato a taggare Aru scrivendo @fabaro1 invece di @FabioAru1, ma quando un utente lo ha corretto lui ha inserito il tweet tra i preferiti, facendo capire che si riferiva proprio a Fabio Aru. In seguito Henderson ha cancellato il tweet e ha chiesto in qualche moto scusa scrivendo:

When you are sick. You are sick. Jumping to conclusions helps nobody. My mistake @FabioAru1. I should shut my mouth. Sincere apologies.

ossia

Quando sei malato, sei malato. Saltare a conclusioni non aiuta nessuno. Errore mio Fabio Aru. Avrei dovuto tenere la bocca chiusa. Sincere scuse.

A difendere Fabio Aru è intervenuto direttamente il suo capitano Vincenzo Nibali che rispondendo a un tweet che parlava delle scuse si Henderson ha detto

Troppo facile chiedere scusa dopo!! Bisogna chiedere i danni d’immagine!!

E infatti Fabio Aru ha dato mandato al suo avvocato di procedere contro Henderson per vie legali. Intanto le energie fisiche e mentali ora vanno conservate per il Giro d’Italia che comincia il 9 maggio, quando finalmente il campione sardo potrà tornare a gareggiare.

I Video di Blogo

Video: la volata della prima tappa del Tour de France 2019

Ultime notizie su Giro d'Italia

giro italia 2020

Tutto su Giro d'Italia →