Schwazer in Procura Antidoping: chiesto sconto di pena

Alex Schwazer è stato interrogato per tre ore e 40 minuti dalla Procura Antidoping del Coni: il marciatore spera ancora nei Giochi Olimpici di Rio 2016


Alex Schwazer
spera di poter partecipare ai Giochi Olimpici di Rio 2016 e chiede uno sconto di pena alla Procura Antidoping del Coni. Schwazer, trovato positivo prima dei giochi di Londra 2012, è stato squalificato fino al 29 aprile del 2016, ma rimane fiducioso sulla possibilità di tornare nuovamente a correre: “Non dipende da me. Spero solo di rientrare in gara ed essere subito competitivo”, ha detto davanti ai giornalisti presenti presso la Procura sportiva.

Schwazer è stato nuovamente ascoltato dalla Procura Antidoping del Coni, davanti alla quale ha compilato qualcosa come 22 pagine di verbale. L’interrogatorio è durato circa due ore e 40 minuti e sostanzialmente il marciatore ha confermato la precedente versione fornita alla Procura di Bolzano, ossia che le istituzioni sapessero delle sue frequentazioni, ma stranamente hanno taciuto.

“Ho confermato tutto quanto detto finora – spiega Schwazer ai giornalisti – . Ho confermato il verbale di Bolzano. Loro sapevano in tempo quasi reale della mia frequentazione con il dottor Ferrari. Io sono stato squalificato giustamente per la frequentazione di un medico inibito e secondo me chi sapeva dovrebbe avere un procedimento”.

Da settimane il marciatore ha espresso il suo desiderio di tornare alle corse per rimettersi in gioco. Dopo la lunga squalifica e il doping, l’atleta vuole dimostrare di poter dare ancora qualcosa allo sport italiano, nonostante ci sia nei suoi confronti uno scetticismo generale. A quanto sembra, però, la cosa non lo turba più di tanto e conferma di concentrarsi sugli allenamenti:

“Forse anch’io non avrei visto bene il ritorno di un atleta dopato – ammette – che tornava come se nulla fosse all’attività. Ma loro hanno una certezza, il progetto di controlli che mi segue non si è mai realizzato. La mia speranza è tornare in gara ed essere subito competitivo – conclude -. Io voglio fare subito dei tempi forti e dimostrare il mio valore poi saranno gli altri a decidere”.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Doping

Tutto su Doping →