Beach volley, Fuzhou Open 2015: gli azzurri si fermano ai sedicesimi

I gemelli Ingrosso e la coppia femminile Momoli-Giombini sono stati eliminati ai sedicesimi. Giogoli-Cicolari non hanno superato la fase a gironi.

Un inizio di stagione un po’ sottotono a livello internazionale per il beach volley italiano in questo 2015. Al primo Open dell’anno, a Fuzhou, la nostra nazionale è rimasta senza coppie in gara dopo i sedicesimi.

Le prime a salutare la competizione sono state Francesca Giogoli e Greta Cicolari, che però sono partite dalle qualificazioni e dopo averle superate eliminando due coppie giapponesi, sono state inserite nella Pool F dove sono state sconfitte dalle canadesi Humana-Paredes/Pischke 2-0 (21-19, 21-16) e dalle argentine Gallay/Klug 2-0 (21-18, 21-15), poi hanno vinto contro le austriache Schützenhöfer/Plesiutschnig per 2-0 (22-20, 21-17), ma ormai i giochi erano fatti.

Giulia Momoli e Laura Giombini, invece, inserite direttamente nel tabellone principale nella Pool C, pu ottenendo, come l’altra coppia azzurra, due sconfitte e una vittoria, sono riuscite a qualificarsi ai sedicesimi. I ko sono arrivati contro le finlandesi Lehtonen/Lahti per 2-0 (21-15, 21-15) e contro le tedesche Laboureur/Sude 2-0 (21-14, 21- 5), poi hanno vinto contro le azere Cunha/Liubymova per 2-0 (21-15, 21-19), ma al turno successivo hanno ceduto 2-1 (18-21, 23-21, 21-19) alle greche Arvaniti/Tsiartsiani.

Nel tabellone maschile i gemelli salentini Matteo e Paolo Ingrosso hanno vinto due match nella Pool A, per 2-0 (21-17, 21-13) contro i venezuelani Fañe/Jackson e di nuovo per 2-0 (21-16, 21-14) contro i cinesi P. Gao/Y. Li, ma hanno perso contro gli olandesi Nummerdor/Varenhorst per 2-0 (21-17, 25-23). Ai sedicesimi sono stati sconfitti 2-0 (21-15, 21-7) dai cugini cileni Marco ed Esteban Grimalt.

Foto © FIVB

I Video di Blogo