Giro del Trentino 2015: Domenico Pozzovivo trionfa nella terza tappa

Il lucano si è piazzato davanti a Mikel Landa e Richie Porte.

Domenico Pozzovivo ha regalato un’altra perla ai suoi tifosi in questa stagione che promette benissimo in vista del Giro d’Italia. Dopo la vittoria nella terza tappa del Giro della Catalogna, ecco quella di oggi, di nuovo una terza (e in questo caso penultima) tappa del Giro del Trentino-Melinda 2015. Il lucano ha messo un meraviglioso attacco nei chilometri finali in salita verso l’arrivo a Fierozzo Val dei Mòcheni e ha preceduto di 5″ il quartetto composto da Mikel Landa dell’Astana, Richie Porte del Team Sky, il suo compagno dell’AG2R La Mondiale Romain Bardet e Damiano Cunego della Nippo-Vini Fantini. nella top ten di giornata ci sono anche i due Astana Dario Cataldo e Diego Rosa. In testa alla classifica generale resta invece Richie Porte con 22″ di vantaggio su Landa, un gap che l’australiano potrà tranquillamente controllare domani, nell’ultima tappa.

La frazione di oggi, lunga 183,8 km, è partita da Ala e ha visto fuggire dopo circa 15 km Paul Voss della Bora-Argon 18, che è stato presto raggiunto da Simone Adreetta della Bardiani, Hubert Dupont dell’AG2R, Lukas Postelberger della Tirol Cicling, Omar Fraile della Caja Rural e Gustav Erik Larrson del Team Cult Energy. A questi sei uomini si sono aggregati in un secondo momento Cesare Bendetti della Bora-Argon 18, prima Maglia Ciclamino di questa edizione del Giro del Trentino, Mauro Finetto della Southeast, Davide Malacarne dell’Astana, Marco Frapporti e Fabio Taborre dell’Androni, Hugo Houle dell’AG2R, Nathan Brown della Cannondale-Garmin, Artem Ovechkin della Rusvelo e Natnael Berhane della MTN-Qhubeka.

Lungo l’ascesa verso Vigolo Vattaro Romain Bardet dell’AG2R si è staccato dal gruppo ed è riuscito a raggiungere i battistrada, tuttavia il suo arrivo ha rotto l’equilibrio e il vantaggio è cominciato a scendere, il francese si è così fatto riprendere dal plotone, mentre sul Passo del Redebus gli attaccanti perdevano metà degli uomini. Rodolfo Torres del Team Colombia e Manuel Bongiorno della Bardiani, già partiti in contrattacco da qualche chilometro, sono riusciti ad arrivare nel gruppetto di testa. Torres si è poi avvantaggiato rispetto agli altri, ma è stato raggiunto da Diego Rosa e Romain Bardet. I tre hanno cominciato l’ultima salita con 43″ di vantaggio, ma dietro di loro sono cominciati alcuni attacchi e quello decisivo è stato messo in atto da Domenico Pozzovvo, che è partito e non ha guardato in faccia nessuno riuscendo a riprendere i fuggitivi e a superarli arrivando al traguardo da solo, avvantaggiato di qualche secondo rispetto a Landa e Porte preoccupati di difendere le loro posizioni in testa alla classifica generale.

Questi i primi dieci oggi al traguardo della terza tappa:

    1) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) 4h 54′ 12″
    2) Mikel Landa (Astana) +5″
    3) Richie Porte (Team Sky) +5″
    4) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +5″
    5) Damiamo Cunego (Nippo-Vini Fantini) +5″
    6) Rodolfo Andres Torres (Team Colombia) +13″
    7) Dario Cataldo (Astana) +15″
    8) Diego Rosa (Astana) +15″
    9) Louis Meintjes (MTN-Qhubeka) +17″
    10) Leopold König (Team Sky) +17″

e queste sono le prime posizioni della classifica generale quando manca una sola tappa:

    1) Richie Porte (Team Sky) 9h 44′ 45″
    2) Mikel Landa (Astana) +22″
    3) Leopold König (Team Sky) +58″
    4) Dario Cataldo (Astana) +1′ 11″
    5) Damiano Cunego (Nippo-Vini Fantini) +1′ 13″
    6) José Mendes (Bora-Argon 18) +1′ 15″
    7) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) +1′ 32″
    8) Louis Meintjes (MTN-Qhubeka) + 1′ 33″
    9) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +1′ 34″
    10) Edoardo Zardini (Bardiani CSF) +1′ 37″

I Video di Blogo