Un monumento a Falcone e Borsellino, si, ma dove?

L’Assessore Vittorio Sgarbi in Commissione Cultura ha proposto di costruire un monumento dedicato ai giudici Falcone e Borsellino in Piazza Repubblica. La proposta, lodevole visti i personaggi da ricordare, dimentica però come la città abbia tentato da sola negli anni di mantenere viva la memoria dei due giudici.In Viale Benedetto Marcello, davanti al Liceo Volta,

L’Assessore Vittorio Sgarbi in Commissione Cultura ha proposto di costruire un monumento dedicato ai giudici Falcone e Borsellino in Piazza Repubblica. La proposta, lodevole visti i personaggi da ricordare, dimentica però come la città abbia tentato da sola negli anni di mantenere viva la memoria dei due giudici.

In Viale Benedetto Marcello, davanti al Liceo Volta, è stato piantato poco dopo l’estate degli attentati del 1993 un albero dedicato ai giudici, la stessa aula magna del Liceo è dedicata agli uomini della scorta, morti nei due attentati. Di fronte a quell’albero ogni anno si è radunata una folla, grazie all’organizzazione del Liceo e dell’associazione “Libera”.

Quindi, perché il monumento a Falcone e Borsellino non lo costruiamo lì, a fianco a quell’albero che in questi 13 anni è cresciuto in loro memoria?

(Diamo il benvenuto a Pierfrancesco Maran, consigliere comunale di Milano, che inizia con questo post la sua collaborazione con 02blog.it)