Gabriele Sandri, condannato in appello l’agente Spaccarotella a nove anni e 4 mesi

Il poliziotto Luigi Spaccarotella, che l’11 novembre 2007 uccise il tifoso laziale Gabriele Sandri nell’area di servizio Badia al Pino – sulla A1 -, è stato condannato dalla Corte d’Assise d’Appello di Firenze a 9 anni e 4 mesi di reclusione per omicidio volontario.In primo grado la Corte d’Assise di Arezzo aveva inflitto una pena

Il poliziotto Luigi Spaccarotella, che l’11 novembre 2007 uccise il tifoso laziale Gabriele Sandri nell’area di servizio Badia al Pino – sulla A1 -, è stato condannato dalla Corte d’Assise d’Appello di Firenze a 9 anni e 4 mesi di reclusione per omicidio volontario.

In primo grado la Corte d’Assise di Arezzo aveva inflitto una pena di sei anni di reclusione per omicidio colposo. Il padre di Gabriele, Giorgio, aveva commentato:

“È una giustizia che era dovuta. A differenza di quanto ho detto dopo il primo grado, la decisione dei giudici di oggi mi fa sentire orgoglioso di essere italiano”

Riportava qualche giorno fa il Corriere che la procura generale e quella di Arezzo avevano “fatto appello chiedendo che fosse riconosciuto l’omicidio volontario, e quindi aggravata la pena”. Il pg aveva chiesto la condanna a 14 anni di reclusione sempre per omicidio volontario.