Champions League volley femminile: Busto Arsizio in finale! Strepitose farfalle!

La Unendo Yamamay Busto Arsizio ha battuto in tre set le padrone di casa del Chemik Police. In finale trova l’Eczacibasi VitrA Istanbul di Gianni Caprara.

20:10 – La seconda finalista è l’Eczacibasi VitrA Istanbul che ha vinto 3-1 il derby con il VakifBank per 3-1 (25-22, 16-25, 25-22, 25-22). Le farfalle domani in finale troveranno dunque la squadra allenata da Gianni Caprara.

Unendo Yamamay Busto Arsizio in finale

16:37 – La Unendo Yamamay Busto Arsizio si è qualificata alla finale di Champions League 2015 battendo in semifinale le padrone di casa del Chemik Police. Strepitose le farfalle che hanno chiuso la partita in tre set: 25-21, 27-25, 25-21.

Le ragazze di Carlo Parisi sono riuscite a zittire l’Azoty Arena di Stettino impedendo alle polacche di fare il proprio gioco. Le bustocche hanno dominato a muro, la loro specialità, e sono state più caparbie conquistando i punti dopo lunghi scambi. Inoltre ha funzionato molto bene la battuta, che ha messo in gravi difficoltà le avversarie.

Nel primo set il Chemik è partito fortissimo tanto da portarsi rapidamente sul 4-0 costringendo Parisi a chiamare subito il time-out, poi le farfalle hanno trovato la parità una prima volta sulla’8-8 con un muro vincente di Diouf e di nuovo sul 13-13 con un ace sempre di Valentina. A questo punto le polacche hanno sbagliato un attacco don Glinka consentendo il sorpasso (13-14) e Cuccarini ha chiamato il time-out, ma rientro in campo Busto Arsizio si è portata sul +3 e lo ha mantenuto fino ad agre tre set-point per poi chiudere sul 21-25 con un bel servizio della capitana Marcon.

Nel secondo set l’inizio è stato piuttosto equilibrato, ma il Chemik è riuscito a trovare il vantaggio a ridosso del primo time-out tecnico (8-6) e il +2 si è riproposto anche alla seconda pausa tecnica (16-14), dopo la quale Busto si è rimboccata le maniche, ha pareggiato e ha superato le avversarie. Tuttavia le polacche hanno riacciuffato le farfalle sul 20-20 e ne è conseguito un lungo punto a punto. Il Chemik ha avuto due set-ball a disposizione (24-22), ma Busto Arsizio le ha annullate entrambe, poi ne ha annullata anche una terza e alla fine ne ha conquistata una per sé e l’ha subito sfruttata per il 25-27 finale.

Nel terzo set è arrivata la resa del Chemik, la Yama è ripartita subito bene (1-4, poi 2-6), è arrivata al primo time-out tecnico sul +5 e al secondo sul +7. Le padrone di casa hanno provato a svegliarsi portandosi a -3 (dal 16-22 al 19-22), ma Valetnina Diouf ha trovato cinque palle-match e un errore al servizio del Chamik ha segnato la fine del set 21-25 e la fine della partita con un bel 3-0 di Busto Arsizio che vola in finale.

Ecco il commento dell’allenatore Carlo Parisi:

“Sono molto soddisfatto per come le ragazze hanno giocato questa partita, esattamente come era stata preparata. Avevamo studiato bene le traiettorie del servizio per mettere in difficoltà la loro seconda linea, e così è stato. Il muro-difesa ha lavorato con profitto, ma quello che ha fatto la differenza, soprattutto nei primi due set, è stata la lucidità e qualità del nostro gioco nei momenti decisivi. Nel terzo loro hanno un po’ mollato, ma noi abbiamo continuato su ottimi livelli”

e queste le parole della capitana Cisky Marcon:

“Siamo felicissime per questo risultato, credo che il nostro muro e la nostra difesa siano stati eccezionali. Avevamo rispetto per il Police, che ha giocato comunque una buona partita e che si è dimostrata una squadra forte. Ora aspettiamo il nostro avversario: non ho preferenze, semplicemente per il fatto che le due turche sono entrambe squadre fortissime”

La Final Four di Stettino

La Unendo Yamamay Busto Arsizio prova a tenere alto il nome della pallavolo italiana in quel di Stettino dove in questo weekend di Pasqua va in scena la Final Four della Cev Champions League di pallavolo femminile.

Le farfalle saranno le prime a scendere in campo insieme con le padrone di casa del Chemik Police, la squadra polacca che ha organizzato la Final Four e dunque ha saltato tutti i Playoff accedendo alla semifinale direttamente dopo la fase a gironi. Alle ore 15 le ragazze di Carlo Parisi e quelle di Giuseppe Cuccarini si affronteranno nella prima semifinale della giornata, mentre alle 18 si giocherà la seconda, il derby turco tra VakifBank ed Eczacibasi VitrA, squadre entrambe provenienti da Istanbul, ma anche queste allenate da coach italiani, rispettivamente da Giovanni Guidetti e Gianni Caprara.

Tutta la Final Four si potrà seguire in diretta su Gazzetta Tv con il commento di Gian Luca Pasini e Rachele Sangiuliano e gli interventi da bordocampo dell’inviato Mario Salvini. Le partite si possono guardare anche in streaming sul sito della Gazzetta dello Sport e sulla web tv Laola1.tv.

C’è tanta Italia in questa fase finale della più importante competizione europea per club, ma indubbiamente gli occhi di tutti gli appassionati di volley del Belpaese saranno puntati su Cisky Marcon e compagne che sono volate in Polonia e all’Azoto Arena dovranno vedersela subito con le padrone di casa che sono sostenute da oltre cinquemila tifosi, mentre gli Amici delle Farfalle che sono riusciti ad arrivare a Stettino sono un centinaio. Per i bookmakers sono favorite le polacche, ma le bustocche sono abituate a capovolgere i pronostici e ci proveranno anche questa volta.

Champions League volley femminile: Final Four

Unendo Yamamay Busto Arsizio Champions League

Sabato 4 aprile 2015 – Semifinali
Ore 15:00 Chemik Police (Polonia) – Unendo Yamamay Busto Arsizio (Italia)
Ore 18:00 VakifBank Istanbul (Turchia) – Eczacibasi VitrA Istanbul (Turchia)

Domenica 5 aprile 2015 – Finali
ore 15:00 Finale 3° – 4° posto
ore 18:00 Finale 1° – 2° posto

Foto © CEV

Ultime notizie su Champions League Pallavolo Femminile

Tutto su Champions League Pallavolo Femminile →