Verona: tenta di ricattare ladro pentito, arrestato per estorsione

Ha rubato una carta di credito ed usato circa 700 euro per saldare alcuni debiti, poi è riuscito a rientrare in possesso di quei soldi ed ha deciso di contattare il proprietario per restituirgli carta e denaro, ma è stato ricattato da quest’ultimo.E’ quello che è accaduto ad un padovano di 26 anni, che dopo


Ha rubato una carta di credito ed usato circa 700 euro per saldare alcuni debiti, poi è riuscito a rientrare in possesso di quei soldi ed ha deciso di contattare il proprietario per restituirgli carta e denaro, ma è stato ricattato da quest’ultimo.

E’ quello che è accaduto ad un padovano di 26 anni, che dopo aver commesso il reato ha deciso di redimersi, ma il proprietario della carta non si è accontentato dei 700 euro ed ha chiesto al giovane ben 2000 euro per non sporgere denuncia.

Il 26enne, dopo aver accettato la proposta, si è rivolto alle autorità che hanno organizzato con lui lo scambio di denaro: i due si sono incontrati a Verona e quando il 36enne originario di Melisano, Lecce, ha accettato la prima parte della somma richiesta, 1000 euro, i militari sono intervenuti e l’hanno arrestato.

Per il ladruncolo padovano è scattata una denuncia per furto e indebito utilizzo di un documento bancario, mentre il leccese è stato arrestato per estorsione.

Via | TgCom