Usain Bolt ferma il cronometro a 9.58″

Non capita spesso che sulle pagine di Outdoorblog si parli di atletica, per lo meno quella anaerobica ovvero le brevi distanze. Ma quando c’è da riconoscere un vero campione è sempre un piacere. Lo avevamo fatto per le Olimpiadi e ora lo rifacciamo per i Campionati del Mondo di Berlino che hanno visto un mostruoso

Non capita spesso che sulle pagine di Outdoorblog si parli di atletica, per lo meno quella anaerobica ovvero le brevi distanze. Ma quando c’è da riconoscere un vero campione è sempre un piacere. Lo avevamo fatto per le Olimpiadi e ora lo rifacciamo per i Campionati del Mondo di Berlino che hanno visto un mostruoso 9.58″ fissato da Usain Bolt, il giamaicano che ha cambiato il mondo del velocismo.

Alto un metro e 95, longilineo, sbruffone e sempre sorridente, Bolt è completamente diverso dallo standard del velocista, basta vedere il suo volto nella corsa che non appare teso e contratto come quello di chi lo segue. Il video della finale di domenica 16 agosto rimarrà nella storia, non solo dell’atletica.

I Video di Blogo