Tenerife, trovato morto trentenne italiano campione di windsurf

Alberto Menegatti, già iridato e campione europeo juniores di windsurf, è stato trovato morto nel suo appartamento di Tenerife

Aveva affittato un appartamento a Tenerife, per potersi allenare con le condizioni ideali dell’isola iberica, ma ieri mattina Alberto Menegatti, trent’anni da compiere a inizio aprile, è stato trovato morto dai suoi compagni di allenamento. Il giovane campione di windsurf si trovava a letto e i suoi amici, stupiti dalla sua assenza all’allenamento quotidiano, lo hanno iniziato a cercare fino a constatarne il decesso all’interno del suo appartamento.

Vicecampione del mondo nella specialità funboard nel 2013, Menegatti aveva ottenuto anche cinque titoli a livello italiano e a 18 anni era stato campione europeo e del mondo juniores. Arrivava da Torbole, città del Lago di Garda dove il vento non manca (quasi) mai e dove il windsurf è una specialità che attira praticanti dai vicini paesi mitteleuropei.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));

Sin da subito è stata accantonata l’ipotesi di un’aggressione e sembra che la causa del decesso sia da attribuire a un malore. Dopo i successi ottenuti nel 2013, si era preso un anno sabbatico nel quale aveva smaltito alcuni infortuni ed era pronto a rientrare alle competizioni nel mese di maggio, proprio per questo aveva ripreso ad allenarsi alle Isole Canarie. La World Tour Windsurfing ovvero l’associazione della quale fanno parte i migliori windsurfer del mondo ha postato sul proprio profilo Facebook un’immagine del giovane campione torbolano ricordandone il talento e porgendo le condoglianze ai suoi famigliari.

Oggi verrà effettuata l’autopsia dopo la quale sarà possibile comprendere le ragioni della morte improvvisa e precoce del giovane talento trentino.

Via | Adn Kronos

Foto | Facebook