Basket Coppa Italia 2015: “Non è finita qui”, ora Sassari sogna lo scudetto

La vittoria di Sassari in Coppa Italia può aver cambiato anche gli equilibri del campionato? La squadra sarda ci crede.

Basket Coppa Italia 2015 – La Final Eight 2015 si è chiusa con il meritatissimo trionfo bis di Sassari: la squadra di Sacchetti è stata senza dubbio la migliore della manifestazione del PalaDesio, concludendo con una partita quasi perfetta contro la favorita Milano. “Non è finita qui”, oltre alle parole di giubilo, è la frase più ricorrente pronunciata dai protagonisti del trionfo sardo. Ma questo risultato, unito a quello della Supercoppa di inizio ottobre, cambia qualcosa negli equilibri del nostro campionato?

Guardando la classifica e la profondità del roster, difficile pensare ad un’EA7-Emporio Armani capace di perdere una serie di playoff, soprattutto dalle semifinali in poi su serie da sette partite. Anche se la squadra di Banchi ha mostrato una fragilità psicologica abbastanza preoccupante nelle partite da dentro o fuori: non solo nella finale di ieri, ma anche nei turni precedenti, dove soprattutto nei quarti si era salvata per il rotto della cuffia, nonostante un’avversaria (Avellino) molto più corta e priva di uno dei suoi migliori giocatori.

La Dinamo è una squadra molto diversa da quella dell’anno scorso, con una fisicità decisamente superiore ed anche con la capacità di difendere. Se quest’ultima caratteristica dovesse riproporsi con continuità, senza perdere la propria identità offensiva, allora Logan e compagni diventerebbero una minaccia ancora più credibile al trono tricolore dei lombardi. Che, per ora, restano comunque la squadra più forte e completa, ma Sassari può aver messo un tarlo nelle menti dei milanesi. Soprattutto se si dovesse andare ad una decisiva gara 7.

Foto Alessia Doniselli