Russia, carne di cane nel bagagliaio dell’auto pronta per essere venduta ai ristoranti di Mosca: la polizia arresta un uomo

La polizia della cittadina di Orlov ha arrestato un 50enne – Sergey K. – che aveva nel bagagliaio della sua auto i corpi di 15 cani scuoiati, macellati e pronti per essere serviti in tavola. L’ uomo, originario di Kursk, è stato fermato a un posto di blocco e – appena gli agenti hanno scoperto

di remar

La polizia della cittadina di Orlov ha arrestato un 50enne – Sergey K. – che aveva nel bagagliaio della sua auto i corpi di 15 cani scuoiati, macellati e pronti per essere serviti in tavola. L’ uomo, originario di Kursk, è stato fermato a un posto di blocco e – appena gli agenti hanno scoperto cosa trasportava – senza scomporsi ha provato a far passare la carne di cane per carne di montone.

I funzionari del Servizio Federale di Veterinaria, scrive Pravda.ru, hanno sottolineato come non sia la prima volta che un carico del genere viene fermato lungo la strada verso Mosca. Nel mese di marzo due cassette di carne di cane erano state trovate su un pullman in arrivo nella capitale russa. L’ autista del mezzo non era stato in grado di fornire dettagli su chi le aveva caricate sul bus.

Un tribunale ha istruito una causa per maltrattamenti e atrocità verso gli animali, ma ancora non si è arrivati a nessun risultato. Il traffico di carne di cane verso Mosca sarebbe di dimensioni consistenti e dietro ci sarebbe una ben organizzata divisione del lavoro tra chi reperisce la materia prima, chi macella e chi effettua il trasporto. Secondo gli animalisti almeno 50 ristoranti della capitale, a parte quelli di cucina coreana, servono carne di cane spacciandola per carne di montone.

I Video di Blogo