Wta Rio de Janeiro 2015: Errani batte la Larsson e conquista la finale

Wta Rio de Janeiro 2015 | Sara Errani in finale


Missione compiuta per Sara Errani. La tennista romagnola è in finale al Wta di Rio de Janeiro. Decisiva la vittoria su Johanna Larsson 7-5; 6-3.

Quello odierno era il primo vero test sulla terra brasiliana e Sara l’ha superato senza troppi patemi. Nel primo set, l’azzurra ha servito per il set sul 5-4. Ripresa e breakkata a 0, si è ripresa immediatamente il vantaggio nell’undicesimo game per poi confermarlo a 30. Subito il 7-5, la Larsson è partita bene nella seconda frazione. Dal 2-0 però la svedese subisce 6 game di fila che proiettano la Errani in finale contro la slovacca Schmiedlová, vincitrice 6-3; 4-6; 6-2 sulla rumena Begu, testa di serie n°2 del torneo. Per Sara è la prima finale dopo 9 mesi. Non raggiungeva l’epilogo di un torneo dagli Internazionali d’Italia.

Wta Rio de Janeiro 2015 | Errani in semifinale


Bianco

20 febbraio 2015

Al termine di una sfida drammatica disputata sotto il sole cocente e con una temperatura prossima ai 40 gradi, Sara Errani raggiunge la semifinale del Wta di Rio de Janeiro. Sconfitta la Haddad Maia (n°234 Wta) per ritiro della tennista brasiliana sul 3-6; 7-6; 3-0.

Primo set da dimenticare per l’azzurra che si ritrova sotto 4-0 con doppio break al passivo, abbozza una rimonta ma non riesce ad evitare il 6-3 per la Haddad. Nel secondo parziale, il servizio è un optional per entrambe le contendenti. Sette break nei primi 7 game, confermano le difficoltà di Sara in battuta, compensate, in parte, dall’altrettanta scarsa tenuta della brasiliana. E’ comunque la padrona di casa a portarsi avanti 4-3 e a confermare l’ultimo break, garantendosi la possibilità di servire per la semifinale sul 5-3. Brividi per la Errani quando nel nono game annulla due match point sotto 5-4. La risalita prosegue e la romagnola trova la forza per impattare 5-5 lasciando a 0 l’avversaria in battuta. Ma non è finita. La Haddad si riprende immediatamente il break di vantaggio e torna a servire per la vittoria. Il dodicesimo game è il più combattuto dell’incontro. La brasiliana annulla due opportunità per il pari, non concretizza il terzo match point e si fa riprendere di nuovo. 6-6 e tie break, nel quale Sara sfrutta l’inerzia favorevole e si impone 7-2

Partita che, di fatto, termina qui. Il caldo eccessivo induce il giudice arbitro a sospendere l’incontro per 10 minuti. Alla ripresa si consuma il dramma della Haddad. Dilaniata dai crampi a una coscia, la povera Beatriz inizia a piangere a dirotto e a nulla serve l’intervento del medico. Sotto 3-0, la brasiliana è costretta al ritiro con il rimpianto, ulteriore, di aver sfiorato la vittoria della vita. La Errani avanza senza brillare e, domani, in semifinale affronterà la svedese Larsson (6-4 6-0 alla Pfinzenmaier)

Wta Rio de Janeiro 2015: Errani ai quarti


19 febbraio 2015

Sara Errani raggiunge i quarti di finale del Wta International di Rio de Janeiro. Sconfitta in due set la spagnola Dominguez Lino 6-0; 7-5. Sembrava avviata a una facile vittoria la romagnola dopo il bagel nel primo set (24-8 nel computo totale dei punti) e il break ottenuto in apertura della seconda frazione, nella quale il servizio è davvero servito a poco a entrambe le contendenti. Ben 9 infatti i break in dodici game con la Errani quattro volte in vantaggio. Sara serve per il match prima sul 5-4, poi sul 6-5. Nell’ultimo gioco durato 11 punti, la Dominguez non sfrutta tre occasioni per il tie break e si arrende al 7-5. Per la Errani, domani, quarto di finale ampiamente alla portata contro la promettente Haddad Maia (classe 1996), vincitrice con un netto 6-2; 6-1 su Polona Hercog, non male per la brasiliana che finora aveva frequentato quasi esclusivamente eventi Itf. Sara non raggiungeva i quarti di finale in un torneo dalla scorsa edizione dello Us Open.

Deludentissima sconfitta per Roberta Vinci . La tarantina è stata eliminata 6-2; 6-3 dalla qualificata paraguaiana Cepede Royg, un nome finora sconosciuto alle cronache tennistiche. Poco da commentare nel ko dell’azzurra. I due set hanno avuto, entrambi, una dinamica simile. Nel primo, dal 2-2, Roberta subisce quattro game di fila. Nel secondo decisivo il break conquistato a 30 dalla Cepede sul 3-2 in suo favore. La Vinci ha prolungato la propria permanenza in campo annullando una palla match al servizio nell’ottavo game. Difesa vana che non ha intimorito l’avversaria abile a chiudere subito la contesa, tenendo a 0 il servizio. Per la Cepede è il miglior risultato in carriera in un torneo Wta.

Wta Rio de Janeiro 2015 | Programma ottavi 19 febbraio

Secondo impegno per Sara Errani e Roberta Vinci al Wta International di Rio de Janeiro 2015. Le due azzurre tornano in campo oggi negli ottavi di finale. Per entrambe, match ampiamente alla portata.

Alle 14, Roberta affronta sul campo 1, la qualificata paraguaiana Veronica Cepede Royg, n°168 Wta. Paradossalmente l’incontro odierno si presenta più facile per la tarantina rispetto al laborioso debutto con la Hradecka, nel quale la Vinci è stata sotto 4-0 nel set iniziale prima di rimontare e vincere 7-6; 6-3. Roberta gioca in contemporanea alla possibile avversaria nei quarti di finale che uscirà dal confronto tra la slovacca Schmiedlova e l’argentina Ormaechea.

A seguire, sempre sul campo 1, tocca a Sara Errani attesa dalla spagnola Lourdes Dominguez Lino, n°108 del ranking, specialista della terra battuta. Sara l’ha affronta già 7 volte, imponendosi negli ultimi 5 incontri, di cui 3 disputati proprio sul rosso a Barcellona, Bogotà e Palermo. Sulla carta, è un azzardo anche solo prevedere un risultato diverso dal successo in due set per la romagnola che, in caso di qualificazione, avrà ai quarti una tra la qualificata brasiliana Haddad o la slovena Hercog, n°6 del seeding.

Già delineati due quarti di finale. Nella parte alta del tabellone, quella della Errani, si sono qualificate ieri Johanna Larsson e la tedesca Pfizenmaier. Nell’altra porzione del draw, già al prossimo turno la Begu con la Glushko. Tutte avversarie abbordabili per le nostre che hanno la possibilità tutt’altro che remota di arrivare fino in fondo a un torneo di medio basso livello che, almeno fino alle finale, non avrà nemmeno una copertura televisiva internazionale.

I Video di Blogo

Ultime notizie su WTA Tour Championships

Tutto su WTA Tour Championships →