Roma: condannati i due pastori romeni che nell’agosto dello scorso anno aggredirono e stuprarono una coppia di turisti olandesi

Paul Petre, 32 anni, e Andrei Vasile Bohus, 21 anni, i due pastori romeni responsabili dell’aggressione e dello stupro avvenuto nell’agosto dello scorso anno ai danni di due turisti olandesi in vacanza in Italia sono stati condannati ieri dal gup Cecilia Demma rispettivamente a 11 anni ed otto mesi e 11 a quattro mesi di


Paul Petre, 32 anni, e Andrei Vasile Bohus, 21 anni, i due pastori romeni responsabili dell’aggressione e dello stupro avvenuto nell’agosto dello scorso anno ai danni di due turisti olandesi in vacanza in Italia sono stati condannati ieri dal gup Cecilia Demma rispettivamente a 11 anni ed otto mesi e 11 a quattro mesi di reclusione.

I due romeni, che si trovano in Italia da circa 3 anni, sono stati riconosciuti colpevoli di violenza sessuale, sequestro di persone, rapina e lesioni aggravate, mentre non è stata accettata l’accusa di tentato omicidio.

Tutto avvenne nella notte tra il 22 e il 23 agosto 2008: la coppia di turisti olandesi, P.V.M., 56 anni, esperto informatico, e la moglie M.A.W., 52 anni, casalinga stavano viaggiando in bicicletta e avevano raggiunto Roma una settimana e mezzo prima. Stremati dal viaggio avevano chiesto consiglio a tre pastori romeni su dove potersi accampare per la notte.

Due di loro nella notte sono tornati sul posto, Ponte Galeria, sulla Portuense, ed hanno derubato i due turisti, colpendoli ripetutamente con le mazze usate per governare il gregge. A turno, poi, hanno abusato della donna e sono scappati.

Via | Borsa Italiana