Tour of Oman 2015: Andrea Guardini vince la prima tappa. Terzo Pelucchi | Video

Sul secondo gradino del podio Tom Boonen.

Finalmente Andrea Guardini ce l’ha fatta a mettere la sua ruota davanti a tutte le altre e a ottenere quello che già da qualche settimana meritava, ossia il gradino più alto del podio. Ed è successo in un appuntamento molto importante, nella prima tappa del Tour dell’Oman, così che l’italiano dell’Astana possa indossare anche la maglia di leader della classifica generale di questa importante corsa a tappe a cui prendono parte molte stelle del ciclismo internazionale.

Guardini, che è reduce da una serie di piazzamenti tra Dubai Tour e Tour of Qatar, oggi ha battuto in volata Tom Boonen dell’Etixx-Quick Step e Matteo Pelucchi della IAM. Nonostante l’arrivo presentasse qualche difficoltà a causa di una leggera salita negli ultimi 200 metri, Guardini è riuscito a battere tutti e a mettersi alle spalle velocisti blasonati come Alexander Kristoff, autore di una tripletta in Qatar la settimana scorsa, Nacer Bouhanni, la Maglia Rossa dell’ultimo Giro d’Italia, e Peter Sagan, la Maglia Verde degli ultimi tre Tour de France.


Per quanto riguarda la tappa odierna, da Bayt Al Naman Castle ad Al Wutayyah, lunga 161 km, c’è stata subito una fuga animata da Simone Andreetta della Bardiani-CSF, Johan Van Zyl della MTN-Qhubekam, Jef Van Meirhaeghe della Topsport Vlaanderen e Patrick Konrad della Bora-Argon18. I quattro battistrada sono riusciti a ottenere un vantaggio fino a cinque minuti rispetto al resto del gruppo, poi, ai -60 km dalla fine, se ne è perso uno, Patrick Konrad, che ha forato, mentre Johan Van Zyl ha tentato la fuga solitaria staccandosi dagli altri, ma dopo una trentina di chilometri si è dovuto arrendere anche lui e la tappa è stata decisa in volata con Andrea Guardini finalmente a braccia alzate sul traguardo.

I primi dieci all’arrivo della prima tappa del Tour of Oman 2015:

    1) Andrea Guardini (Italia) Astana Pro Team 3h 45′ 38″
    2) Tom Boonen (Belgio) Etixx-Quick Step
    3) Matteo Pelucchi (Italia) IAM Cycling
    4) Ramon Sinkeldam (Olanda) Team Giant-Alpecin
    5) Alexander Kristoff (Norvegia) Team Katusha
    6) Nacer Bouhanni (Francia) Cofidis, Solutions Credits
    7) Peter Sagan (Slovacchia) Tinkoff-Saxo
    8) Sam Bennett (Irlanda) Bora-Argon 18
    9) Sacha Modolo (Italia) Lampre – Merida
    10) Arnaud Démare (Francia) FDJ

E questa è la situazione in testa alla classifica generale dopo una sola tappa:

    1) Andrea Guardini (Italia) Astana Pro Team 3h 45′ 28″
    2) Tom Boonen (Belgio) Etixx-Quick Step +4″
    3) Patrick Konrad (Austria) Bora-Argon 18 +5″
    4) Matteo Pelucchi (Italia) IAM Cycling +6″
    5) Johann Van Zyl (Sudafrica) MTN-Qhubeka +7″
    6) Simone Andreetta (Italia) Bardiani CSF +9″
    7) Ramon Sinkeldam (Olanda) Team Giant-Alpecin +10″
    8) Alexander Kristoff (Norvegia) Team Katusha +10″
    9) Nacer Bouhanni (Francia) Cofidis, Solutions Credits +10″
    10) Peter Sagan (Slovacchia) Tinkoff-Saxo +10″

I Video di Blogo