EuroBasket 2013, qualificazioni: Italia prima nel girone dopo il successo 83-82 con la Turchia, decisivo Gallinari

La qualificazione per l’Europeo del 2013 in Slovenia già in tasca da un turno (dopo la vittoria con la Repubblica Ceca) viene impreziosita dal primo posto matematico. Gli azzurri di Pianigiani hanno battuto la Turchia con un canestro di Luigi Datome a tre secondi dalla sirena, l’hanno fatto con una grande rimonta nell’ultimo quarto quando

di ,

La qualificazione per l’Europeo del 2013 in Slovenia già in tasca da un turno (dopo la vittoria con la Repubblica Ceca) viene impreziosita dal primo posto matematico. Gli azzurri di Pianigiani hanno battuto la Turchia con un canestro di Luigi Datome a tre secondi dalla sirena, l’hanno fatto con una grande rimonta nell’ultimo quarto quando gli avversari conducevano con un +11 che lasciava già presagire la prima sconfitta della nazionale Italiana.

82 a 83 il risultato finale, nel primo match realmente sofferto di questo girone di qualificazione ad EuroBasket 2013, che mette in evidenza un ottimo Gallinari sia in attacco (19 punti, 4/7 da 2, 2/6 da 3) che in difesa quando stoppa Gonlun e regala il possesso decisivo ai suoi compagni di squadra. La star NBA si è messa totalmente a disposizione della selezione azzurra, ottimo segno. Il lavoro di Pianigiani non è semplice, ma la partenza non è niente male. Una nazionale che supera anche le difficoltà ambientali, giocando in trasferta “contro” 11 mila tifosi scatenati ed una squadra che aveva assolutamente bisogno di vincere, davvero un bel vedere. Lo conferma lo stesso C.T. azzurro:

Oggi abbiamo giocato una grande partita contro un grande avversario in una grande atmosfera. Queste sono esperienze impagabili e necessarie per i giocatori. Gli avevo detto, prima della gara, che per come erano cresciuti in questo periodo avevano tutte le qualità per giocare partite difficili come questa. Eravamo in emergenza, vista l’assenza di Cusin, ma siamo voluti rimanere attaccati alla partita per tentare la carta folle di Danilo Gallinari come cinque. Siamo riusciti a resistere contro grandi campioni. Questa vittoria ha un grande significato e per il lavoro che i giocatori hanno fatto è giusto che si prendano questa soddisfazione. Adesso manca una solo partita, contro la Bielorussia sarebbe importante finire imbattuti.

Pianigiani vuole il “sette su sette”. Sarebbe un ottimo segnale, anche se l’Europeo è ancora lontano.

Le statistiche di Turchia – Italia

Turchia-Italia 82-83 (21-17, 44-31, 62-56)

Turchia. Balbay 7 (3/6), Preldzic* 12 (2/3, 2/6), Guler* 5 (0/2, 1/1), Koksal ne, Hersek 2 (1/1, 0/ 1), Erden* 14 (6/12), Aldemir 8 (2/2), Gonlum* 8 (2/6), Arslan 12 (0/1, 4/6), Karaman 6 (3/5, 0/1), Cetin* 8 (1/3, 2/3), Edge ne. Allenatore Bogdan Tanjevic.

Italia. Cavaliero, Mancinelli* 7 (2/6, 1/2), Gallinari* 19 (4/7, 2/6), Poeta (0/1, 0/1), Vitali ne, Datome 10 (3/6, 1/3), Magro ne, Gigli 2 (1/3), Cinciarini* 17 (4/5, 2/2), Hackett 5 (1/1, 1/1), Chiotti* 4 (2/5), Aradori* 19 (4/5, 3/3). Allenatore Simone Pianigiani, assistenti Luca Dalmonte, Mario Fioretti.

* Quintetto iniziale.

Commissario: John Concalves (Gibilterra)

Arbitri: Srdan Dozai (Croazia), Aleksander Glisic (Serbia), Gili Cohen (Israele)

Parziali: 5′ 7-9, 15′ 35-23, 25′ 53-47, 35′ 70-61.

Fallo antisportivo: Hackett (16′, 37-22), Balbay (16′, 38-23)
5 falli: Chiotti (33′, 70-59)

Classifica Girone

Italia 14 (7/0)
Rep. Ceca 12 (6/2)
Turchia 9 (3/3)
Bielorussia 7 (1/5)
Portogallo* 5 (0/6)