Ecopass, soluzione inutile secondo i nuovi rilevamenti

L’Ecopass non ha migliorato l’aria di Milano. E’ questa la conclusione di uno studio fatto dal Laboratorio ricerca ambientale della Società italiana di medicina generale (Simg). I ricercatori si sono fatti delle lunghe passeggiate con centraline di rilevamento portatili e hanno scoperto che: all’interno e all’esterno della zona ecopass le polveri sottili sono presenti in

di disma

L’Ecopass non ha migliorato l’aria di Milano. E’ questa la conclusione di uno studio fatto dal Laboratorio ricerca ambientale della Società italiana di medicina generale (Simg). I ricercatori si sono fatti delle lunghe passeggiate con centraline di rilevamento portatili e hanno scoperto che: all’interno e all’esterno della zona ecopass le polveri sottili sono presenti in quantità simile; il PM10 è spesso presente anche nei parchi cittadini in quantità critica; il PM10 è presente sui treni ferroviari e anche nelle stazioni della metropolitana, sempre sopra la quantità massima consentita.

L’Ecopass, dicono i ricercatori, ha avuto effetti positivi sul traffico, ma non sull’inquinamento. I rilevamenti delle centraline mobili, sono stati effettuati l’8 gennaio, il 22 febbraio e il 29 febbraio. Rilevamenti effettuati su percorsi differenti.

I Video di Blogo