Tour of Qatar 2015: Niki Terpstra vince la crono e passa al comando | Video

Secondo Cancellara e terzo il campione del mondo Bradley Wiggins.

La classifica generale del Tour of Qatar 2015 cambia di nuovo padrone e questa volta potrebbe essere quella decisiva quando mancano tre tappe alla fine. La cronometro individuale che si è corsa oggi, infatti, è stata indicata fin da subìto come la tappa cruciale, quella che potrebbe stabilire chi indosserà la maglia oro fino alla fine e a imporsi nella prova contro il tempo è stato Niki Terpstra, che tra l’altro è il vincitore uscente perché l’anno scorso ha vinto questa breve corsa a tappe davanti a Tom Boonen.

Oggi Terpstra, trionfatore della Parigi-Roubaix 2014, ha percorso i 10,9 km della crono in 14′ 03″ battendo due dei più forti cronoman di sempre: Fabian Cancellara e il campione del mondo in carica Bradley Wiggins. Il fatto che la crono fosse così corta, in effetti, lasciava spazio alle sorprese che in effetti sono arrivate.


E così ci ritroviamo con Terpstra dell’Etixx-Quick Step primo in classifica generale con 11″ di vantaggio di Maciej Bodnar della Tinkoff-Saxo, che oggi è stato bravissimo ottenendo lo stesso tempo di Wiggins, e a 12″ da Ian Stannard del Team Sky, mentre Alexander Kristoff, leader di ieri, è scivolato al sesto posto e Bradley Wiggins, uno dei favoriti della vigilia, è attardato più di dieci minuti essendo rimasto molto indietro nelle tappe precedenti fortemente caratterizzate dal vento (così come è successo anche con la crono odierna).

Il migliore degli italiani nella crono di oggi è stato Filippo Pozzato della Lampre-Merida, che ha tardato 35″ rispetto a Terpstra e si è dunque piazzato al 17° posto, mentre in classifica generale il miglior italiano è Matteo Trentin dell’Etixx-Quick Step, che è al 17° posto.

Domani i corridori sono attesi dalla tappa da Al Thakhira a Mesaieed lunga 165,5 km.

Questi i primi dieci della cronometro individuale:

    1) Niki Terpstra (Olanda) Etixx – Quick-Step 14′ 04″
    2) Fabian Cancellara (Svizzera) Trek Factory Racing +8″
    3) Bradley Wiggins (Gran Bretagna) Team Sky +9″
    4) Maciej Bodnar (Polonia) Tinkoff-Saxo +9″
    5) Ian Stannard (Gran Bretagna) Team Sky +10″
    6) Matthias Brandle (Austria) IAM Cycling +18″
    7) Guillaume Van Keirsbulck (Belgio) Etixx – Quick-Step +20″
    8) Edvald Boasson Hagen (Norvegia) MTN – Qhubeka +21″
    9) Greg Van Avermaet (Belgio) BMC Racing Team +24″
    10) Reto Hollenstein (Svizzera) IAM Cycling +25″

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale dopo tre tappe, quando ne mancano altre tre:

    1) Niki Terpstra (Olanda) Etixx – Quick-Step 7h 53′ 42″
    2) Maciej Bodnar (Polonia) Tinkoff-Saxo +11″
    3) Ian Stannard (Gran Bretagna) Team Sky +12″
    4) Greg Van Avermaet (Belgio) BMC Racing Team +19″
    5) Luke Rowe (Gran Bretagna) Team Sky +33″
    6) Alexander Kristoff (Norvegia) Team Katusha +36″
    7) Tom Boonen (Belgio) Etixx – Quick-Step +42″
    8) Heinrich Haussler (Australia) IAM Cycling +44″
    9) Andriy Grivko (Ucraina) Astana Pro Team +46″
    10) Peter Sagan (Slovacchia) Tinkoff-Saxo +48″