Celtic League – Aironi, il malato non migliora

Non si sbloccano gli Aironi che allo Zaffanella subiscono la nona sconfitta stagionale, settima in Celtic League, venendo battuti per 20 a 3 dai Cardiff Blues. Match non spettacolare, come ormai ci stiamo abituando, che vede gli ospiti prendere poco alla volta il largo, nonostante Franco Bernini abbia sistemato in parte i problemi di mischia

Non si sbloccano gli Aironi che allo Zaffanella subiscono la nona sconfitta stagionale, settima in Celtic League, venendo battuti per 20 a 3 dai Cardiff Blues. Match non spettacolare, come ormai ci stiamo abituando, che vede gli ospiti prendere poco alla volta il largo, nonostante Franco Bernini abbia sistemato in parte i problemi di mischia e touche. Ma sono troppi gli errori dei lombardo-emiliani che ancora una volta mostrano limiti nell’impostazione del gioco.

Inizia non nel migliore dei modi la squadra di Viadana il match. Dopo due minuti fanno confusione Laharrague e Damas e regalano una comoda touche in attacco ai Blues che dalla seguente azione ottengono una punizione che al 3′ porta subito in vantaggio gli ospiti. Al 4′ un fallo di Laharrague su un pallone volante porta al primo richiamo ufficiale dell’arbitro e al secondo fallo degli Aironi. La prima parte del match però non decolla, anche a causa della pioggia che rende terreno e pallone scivolosi, con un arbitro che non è sicuro da una parte e dall’altra su alcune decisioni e le due squadre che non ottengono la superiorità, né nel possesso né nel territorio.
E’ però Cardiff a crescere per prima, a guadagnare metri importanti, fino a quando al 19′ è l’ala Mustoe che conclude una buona azione dei giocatori in rosa e a marcare la prima meta dopo che Paterson aveva trovato il break vincente. Gli Aironi reagiscono con una bella azione di Toniolatti, seppur viziata da un in avanti di Laharrague non visto dall’arbitro, ma alla fine non si concretizza e si arriva al 25′ con i Blues in vantaggio per 10-0. Continuano, però, i padroni di casa ad attaccare e al 29′ gli Aironi guadagnano una punizione che Mercier non fatica a trasformare per i primi tre punti. La squadra di Bernini sembra in grado di contrastare i gallesi, ma a pochi minuti dal riposo i Blues accelerano, guadagnano metri, decidono di non piazzare una punizione facile e al 35′ arriva il patatrak. Nick Williams prende palla nei propri 22, fa un passaggio dietro la schiena che viene intercettato e dal prosieguo dell’azione Lloyd Williams ringrazia e marca la meta del 17-3 per gli ospiti. Si chiude così un primo tempo non bellissimo, con gli Aironi che sprecano, commettono gravi errori con Laharrague, Demas e Nick Williams e che hanno come uniche note positive un Tebaldi concreto, e un Toniolatti sempre presente e una touche che funziona.
La ripresa riprende con Cardiff sulla piazzola dopo due minuti e Sweeney che allunga ancora. Gli Aironi provano a reagire, ma più passano i minuti più appare chiaro, ancora una volta, come la vera difficoltà della squadra italiana sia quella di pensare, di ragionare e di avere idee su come costruire il gioco. Sterile, brutto da vedere, il match degli Aironi non produce reali occasioni con una squadra che non sembra avere schemi di gioco.
Passa così il tempo e si arriva negli ultimi 10 minuti con poche occasioni da un lato e dall’altro, con gli Aironi che provano il guizzo vincente e i Cardiff Blues che, invece, amministrano una vittoria che si è concretizzata nel primo tempo. Il finale è un assedio degli Aironi che, però, non riescono ad arrivare alla meta, restando fermi a tre mete realizzate fino a oggi e a tre punti sul tabellone.

AIRONI – CARDIFF BLUES 3-20
Venerdì 29 ottobre, ore 19.05 – Stadio Zaffanella, Viadana
Aironi: 15 Julien Laharrague, 14 Giulio Toniolatti, 13 Rodd Penney, 12 Gabriel Pizarro (62′ Pavan), 11 Danwel Demas, 10 Ludovic Mercier (65′ Bocchino), 9 Tito Tebaldi (51′ Canavosio), 8 Nick Williams, 7 Andrea Benatti (60′ Favaro), 6 Jaco Erasmus, 5 Quintin Geldenhuys, 4 Marco Bortolami (72′ Furno), 3 Luca Redolfini (54′ Al. De Marchi), 2 Fabio Ongaro (60′ Santamaria), 1 Salvatore Perugini (63′ Aguero).
Cardiff Blues: 15 Dan Fish, 14 Richard Mustoe, 13 Casey Laulala, 12 Dafydd Hewitt, 11 Gavin Evans (49′ O. Williams), 10 Ceri Sweeney, 9 Lloyd Williams, 8 Xavier Rush, 7 Martyn Williams, 6 Maama Molitika (65′ Pretorius), 5 Paul Tito, 4 Michael Paterson, 3 Scott Andrews (42′ Yapp), 2 T Rhys Thomas, 1 Tom Davies (65′ Hobbs).
Arbitri: Graham Knox (Scozia); Stefano Traversi, Stefano Marrama; Alan Falzone
Marcatori: 3′ cp. Sweeney, 19′ m. Mustoe tr. Sweeney, 29′ cp. Mercier, 35′ m. L. Williams tr. Sweeney, 42′ cp. Sweeney