Matteo Renzi? Piace anche a Cesare Prandelli, l’endorsement del Ct della nazionale

Le Primarie del PD sono sempre più vicine e lo sfidante che fa tremare Bersani continua a guadagnare “prestigiosi” endorsement da personaggi provenienti dall’universo radical chic, uno su tutti lo dello scrittore Alessandro Baricco. Renzi però non piace soltanto nei salotti buoni, ma persino ad un simbolo del “nazionalpopolare” per eccellenza: il CT della Nazionale

di

Le Primarie del PD sono sempre più vicine e lo sfidante che fa tremare Bersani continua a guadagnare “prestigiosi” endorsement da personaggi provenienti dall’universo radical chic, uno su tutti lo dello scrittore Alessandro Baricco. Renzi però non piace soltanto nei salotti buoni, ma persino ad un simbolo del “nazionalpopolare” per eccellenza: il CT della Nazionale Cesare Prandelli.

Il Commissario Tecnico, stuzzicato sul tema da Sky Tg 24, non ha avuto alcun timore ad esprimere la sua preferenza per il sindaco di Firenze. Di fronte al giornalista che gli chiedeva se gradisse Beppe Grillo, l’altro fenomeno “politico/mediatico” di questo fine 2012, Prandelli avrebbe potuto tranquillamente glissare, invece ha voluto proprio dirlo apertamente che a lui “piace Matteo Renzi“.

Una dichiarazione inaspettata, soprattutto perché raramente i personaggi vicini al mondo del calcio si concedono ai microfoni svelando le loro simpatie politiche, anzi si tratta a tutti gli effetti di una rarità. L’allenatore o il calciatore, in special modo quello della nazionale, “rappresenta tutti gli italiani” e tende ad interpretare il suo ruolo nella maniera più ecumenica possibile per evitare incidenti diplomatici. A Prandelli, uno dei primi commissari tecnici amati da molti anni a questa parte, è concesso anche questo. Renzi spera certamente di non imitare il cammino dell’Italia agli Europei di quest’anno: inizio in sordina, poi grandi prestazioni e grande fiducia e nella finale una debacle storica e clamorosa.

Foto | © Getty Images