Rugby League – E’ partita la European Cup!

La European Cup è un torneo un po’ vetusto, giocato per la prima volta nel 1935 ma dalle edizioni altalenanti e partecipanti discontinui. L’Italia, nel suo piccolo viaggio a XIII, vi aveva partecipato la scorsa edizione prima che fosse ridotta la partecipazione ai soli team di Irlanda, Scozia, Galles e Francia. A raccontarci l’esordio dell’edizione

La European Cup è un torneo un po’ vetusto, giocato per la prima volta nel 1935 ma dalle edizioni altalenanti e partecipanti discontinui. L’Italia, nel suo piccolo viaggio a XIII, vi aveva partecipato la scorsa edizione prima che fosse ridotta la partecipazione ai soli team di Irlanda, Scozia, Galles e Francia. A raccontarci l’esordio dell’edizione 2010 è Matteo Visonà.

I campioni in carica sono i gallesi (ma nell’edizione in causa la Francia non v’aveva partecipato) e assieme ai galletti sono in lizza per la vittoria finale. Troppo larga, infatti, la differenza solcata dalle due nazioni che hanno una tradizione decisamente più lunga nel XIII. Se il Galles ha fatto capolino in Super League da pochi anni conta su una tradizione di giocatori “went to North” piuttosto ampia e regolare. La Francia di par suo benchè in declino dopo gli anni ’80 è uno dei capisaldi del League mondiale. Scozia e Irlanda invece vivono di Anglo-X giocatori di seconda fascia che ritrovano le loro radici giocando per le loro nazionali di origine. Ancora poco sviluppato il League in queste due Home Nations, di qui la disparità di forze in campo.
La prima settimana ha visto quindi trionfare la Francia (quest’anno tutti i match in casa causa diritti televisivi) sull’Irlanda che pure era partita con una bella meta di Sean Heskett. Appena avuto il tempo di ricomporsi les Tricolores (così si fanno chiamare) hanno sommerso di mete – ben 10 – gli Irlandesi per un totale di 58-24. Un buon numero di spettatori hanno seguito l’evento dagli spalti dello stadio di Avignon (nemmeno una roccaforte del XIII): circa 14.500, il che rappresenta forse un nuovo inizio anche per questo codice in Francia.
Nell’altro match della prima giornata il Galles ha superato agevolmente la Scozia nel ripetizione della finale dell’anno scorso. Il risultato finale parla chiaro: 22-60 per i Dragoni. Di fronte ad un pubblico ben più ridotto – 750 pax – a Glasgow il Galles al meglio della sua formazione infligge la più sonora sconfitta su campo amico che la Scozia avesse mai subito (gioca come Scozia solo dal 1995 off course). Nuova meta per l’idolo rosso Gareth Thomas, icona dei Crusaders e del Galles ovale, al suo secondo cap mentre il trascinatore e Lee Briers in forza ai Warrington.
La classifica vede quindi guidare il Galles appaiato alla Francia: Galles 2 Francia 2 Irlanda 0 Scozia 0
Il prossimo turno vedrà opporsi Francia Vs Scozia, Sabato 16 Ottobre, Albi diretta su Direct 8 e Galles Vs Irlanda, Domenica 17, Neath.

I Video di Blogo