Franco Ambrosio ucciso da Marius Acsiniei: champagne e massacro, “Mamma, ho fatto un guaio”

Emergono nuovi agghiaccianti dettagli sulla strage di Posillipo, dove sono stati barbaramente uccisi Franco Ambrosio, il Re del Grano – era il patron della Italgrani – e la moglie. A massacrarli tre rapinatori romeni, uno di loro, Marius Acsiniei, era stato il giardiniere della villa, ed è stato riconosciuto dal maggiordomo. L’aggressione è partita quando


Emergono nuovi agghiaccianti dettagli sulla strage di Posillipo, dove sono stati barbaramente uccisi Franco Ambrosio, il Re del Grano – era il patron della Italgrani – e la moglie. A massacrarli tre rapinatori romeni, uno di loro, Marius Acsiniei, era stato il giardiniere della villa, ed è stato riconosciuto dal maggiordomo.

L’aggressione è partita quando i tre erano completamente ubriachi, e l’efferata violenza – la mattanza in cui Ambrosio e la moglie hanno perso la vita è stata compiuta con un girabacchino – è stata “motivata” con il timore di essere stati riconosciuto. Acsiniei, l’ex giardiniere killer, si è tradito parlando al telefono con la madre in Romania:

«Mamma ho fatto un guaio, ho ucciso due persone…non sapevo quello che facevo»

Chiamarlo “guaio”, da brividi. Al momento della cattura i tre avevano ancora nelle rispettive abitazioni la refurtiva, tra cui gioielli, care di credito, e i portafogli delle vittime.