Cile in festa, tratti in salvo i 33 minatori: foto e video

Ce l’hanno fatta e sono in perfette condizioni di salute i mineros di San Josè: l’operazione San Lorenzo, dal nome del santo protettore dei minatori, non ha fallito. Anche l’ultimo degli operai, Luis Urzua, il capoturno di 54 anni, ha finalmente potuto riabbracciare i familiari dopo 69 giorni nella miniera di San Josè (fonte immagini).

Ce l’hanno fatta e sono in perfette condizioni di salute i mineros di San Josè: l’operazione San Lorenzo, dal nome del santo protettore dei minatori, non ha fallito.

Anche l’ultimo degli operai, Luis Urzua, il capoturno di 54 anni, ha finalmente potuto riabbracciare i familiari dopo 69 giorni nella miniera di San Josè (fonte immagini).

mineros1.jpg mineros2.jpg mineros3.jpg mineros4.jpg mineros5.jpg mineros6.jpg mineros7.jpg

L’imboccatura del pozzo è stata coperta e sigillata dal presidente cileno Sebastian Pinera, il quale commosso ha parlato di un Cile più forte che si è fatto conosere da tutto il mondo per la fierezza e il coraggio della propria gente.

Qui il video con il discorso del Presidente:

I 33 eroi hanno intonato insieme l’inno nazionale.

Di seguito il video:

Il Presidente Pinera dopo aver dichiarato ieri pomeriggio che “la grande ricchezza del nostro paese non è nel rame, ma nei minatori” è stato duramente criticato – riporta Gazzetta.it – da Diego Maradona che gli contesta il “discorso politico del presidente cileno, completamente fuori luogo in questo momento”.

Ma non è tempo di polemiche: il Cile ora pensa a festeggiare i 33 mieneros scampati miracolosamente alla morte.

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia