Regionali in Lombardia: Maroni verso la candidatura per la Lega

Le Primarie del Carroccio designerebbero il segretario per la corsa al Pirellone. Ma c’è incertezza su tutto, a partire dalla data.

di

Le primarie del Carroccio in Lombardia dovrebbero portare a un risultato scontato – forse deludente per Salvini –: sarà, con ogni probabilità, Roberto Maroni il candidato della Lega Nord al Pirellone.

Il risultato verrà ufficializzato domani.

Nel frattempo, il segretario della Lega ha chiarito che se mai dovesse diventare Governatore lascerebbe la poltrona del partito. Ma tra il dire e il fare ci sono di mezzo un sacco di questioni.

Prima fra tutte, la data delle elezioni. Formigoni, che su Twitter – ormai il social network è il palcoscenico preferito del Celeste – ha annunciato di aver praticamente terminato i lavori per la nuova Giunta, che dovrà condensare il proprio lavoro in pochissimi mesi, vorrebbe che si votasse addirittura a dicembre.

Ma Maroni, per dire, non è dello stesso avviso.

Il segretario della Lega, interpellato dai giornalisti in merito, ha spiegato in maniera molto colorita:

«A marzo o aprile ci saranno le politiche, se si votasse in Lombardia prima, si butterebbero nel cesso 50 milioni di euro. E vorrei proprio vedere come farebbe il prefetto a giustificare lo spreco»

Quanto alla scelta sul candidato, alle primarie Maroni ha votato per Matteo Salvini:

«Sarebbe un ottimo governatore»

ha detto il leghista, mentre in verità appare pronto a preparare il suo tentativo di ascesa in Lombardia.

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →