Federer, il video dell’arrivo a Losanna dopo la vittoria della Coppa Davis

Il video dell’accoglienza riservata a Federer e Wawrinka all’arrivo a Losanna dopo la vittoria in Coppa Davis.

Accoglienza trionfale per Federer, Wawrinka e il resto del team svizzero all’arrivo a Losanna dopo la vittoria della Coppa Davis 2014, la prima storica Insalatiera degli elvetici.

C’erano oltre 10mila persone ad attendere gli eroi di Lille. Un tripudio di bandiere rossocrociate sventolanti sulle note, immancabili, di “We are the Champions” dei Queen, alternate a “Simply the best” di Tina Turner o a “Seven Nation Army”, la hit degli White Stripes resa celebre dall’Italia campione del mondo di calcio nel 2006 . Sul palco allestito per l’occasione, è salito per primo il capitano Luthi seguito da Federer, Wawrinka, Lammer e Chiudinelli. I cinque, in uniforme ufficiale, si sono passati la Coppa e l’hanno alzata a turno tra gli olè della folla festante.

C’era da aspettarselo. Incontenibile la gioia di Federer. Non gli era mai capitato, se non dopo il primo trionfo a Wimbledon nel 2003, di essere accolto con tanto entusiasmo in patria al ritorno da una vittoria. Ieri, la sua carriera si è arricchita di un’altra giornata indimenticabile con un profluvio di titoli e immagini, sulla stampa mondiale, per celebrare il campione che ha vinto tutto in carriera.

Ai tanti cronisti presenti all’evento, Federer ha ribadito che il trionfo di Lille è stato totalmente diverso da altri vissuti in passato. Unica è stata la gioia di condividere la vittoria con i compagni. Per la prima volta, Roger non ha vinto solo per sè ma anche, e soprattutto, per gli altri

Sono state le 24 ore più folli della mia carriera. Voglio ringraziare i tifosi per il supporto che ci hanno offerto nel corso nel weekend. Sono stati fantastici, a Lille, sembrava di giocare in casa. Wawrinka è stato meraviglioso. Se non fosse stato per lui, magari oggi non saremmo qui a festeggiare. Ha giocato in maniera fantastica

Ecco, appunto Wawrinka. Questa Coppa è anche la sua. Dopo una seconda parte di stagione incostante, Stan ha ritrovato il suo miglior tennis al momento giusto. Il 2015 dovrà essere l’anno della conferma anche se bissare un titolo Slam e la Davis, e magari arricchire il palmares, sembra davvero un’impresa ardua e quasi irripetibile.

Ultime notizie su Coppa Davis

Tutto su Coppa Davis →