Scherma, per la sciabola azzurra quattro podi in quattro gare

Rossella Gregorio seconda nella prova individuale femminile a Orleans, i ragazzi della sciabola hanno ottenuto lo stesso risultato nella prova a squadre a Budapest. La squadra femminile ha perso in semifinale.

Ancora podi dalla sciabola arrivano per l’Italia in questo weekend di Coppa del Mondo. Dopo il terzo posto di Aldo Montano nella gara individuale maschile, ieri sera è arrivato anche il secondo posto di Rossella Gregorio nella gara femminile e oggi l’argento anche della squadra dei ragazzi e il bronzo della squadra delle donne.

Rossella Gregorio è stata la migliore delle azzurre a Orleans, dove si è disputata la seconda prova della Coppa del Mondo di sciabola femminile. La campana è stata protagonista delle fasi finali che si sono disputate in serata e ha perso solo l’ultimo atto della gara contro la russa Sofya Velikaya per 15-12. In precedenza Rossella aveva battuto la bielorussa Kaspiarovich per 15-9 nel primo turno del tabellone principale, poi la russa Galiakbarova per 15-13 nel secondo, la greca Vougiouka per 15-14 agli ottavi, la coreana Kim di nuovo per 15-14 ai quarti e l’ucraina Kravatska per 15-8 in semifinale. Insomma, una bella prova di carattere per l’azzurra classe 1990 che ha così raccolto il suo miglior risultato in carriera in Coppa del Mondo.
Per quanto riguarda le sue compagne, nessuna è riuscita ad accedere agli ottavi.

Oggi a Budapest, nella prima prova della Coppa del Mondo maschile a squadre, i ragazzi italiani hanno dovuto fare a meno di Enrico Berrè, che si è infortunato ieri alla mano armata nella gara individuale, e di Aldo Montano, protagonista della prova individuale fino alle semifinali, che però ha accusato dolori muscolari. Sono così saliti in pedana Diego Occhiuzzi, Luigi Samele e Luigi Miracco che se la sono cavata davvero alla grande cedendo soltanto in finale contro la Romania e per un’unica stoccata.
Nel tabellone dei 16 gli azzurri hanno eliminato il Belgio per 45-33, poi ai quarti hanno fatto fuori la Cina per 45-31 e infine in semifinale hanno battuto la per 45-38 la Russia che ha poi perso anche la finalina per il terzo posto contro la Germania per 45-43.

E c’è una medaglia anche per la squadra femminile che è arrivata fino in semifinale dopo aver battuto prima il Canada per 45-22, poi la Polonia per 45-44. Irene Vecchi, Ilaria Bianco, Rossella Gregorio e Martina Petraglia sono state sconfitte 45-37 dagli Usa che hanno poi perso la finalissima con la Russia per 45-33.

Foto e video © Federscherma