Vuelta 2012, tappa 14: Vince la maglia rossa Rodriguez, secondo Contador e terzo Valverde

Gli aggiornamenti in tempo reale dalla tappa di montagna di oggi.

di ,

17:44 – Vince la maglia rossa Rodriguez, terzo successo per lui, che in volata è nettamente più forte di Contador arrivato al secondo posto. Terzo Valverde e quarto Froome!

Questo l’ordine di arrivo:

1. Joaquin RODRIGUEZ OLIVER (101) 04:10:28
2. Alberto CONTADOR VELASCO (201) a 00:05
3. Alejandro VALVERDE BELMONTE (009) a 00:13
4. Daniel MORENO FERNANDEZ (107) a 00:35
5. Christopher FROOME (181) a 00:38
6. Andrew TALANSKY (091) a 00:44
7. Igor ANTON HERNANDEZ (071) a 00:56
8. Laurens TEN DAM (168) a 01:04
9. Tomasz MARCZYNSKI (216) a 01:13
10. Nicolas ROCHE (019) a 01:17

17:43 – Adesso Rodriguez in testa con Contador!

17:41 – Adesso scatta anche Rodriguez. Sono loro i quattro cavalieri della vuelta

17:41 – Grande azione di Froome! ha recuperato i primi tre e poi è scattato all’inseguimento di Cantador.

17:39 – 1.6km al traguardo. In testa adesso Contador, Valverde e la maglia rossa Rodriguez. Segue Froome staccato di 17′ secondi.

17:27 – 5.3km al traguardo. 36′ secondi di vantaggio per Losada.

17:13 – 12km al termine Losada è sempre in fuga con un minuto di vantaggio sul resto dei fuggitivi ed 1:48 sul resto del gruppo.

17:00 – 15km alla fine. E’ in testa Alberto LOSADA ALGUACIL (105) con 20′ secondi di vantaggio sul gruppetto Serge PAUWELS (144), Javier MORENO BAZAN (006), Dario CATALDO (142), Amets TXURRUKA (077), Simon CLARKE (152), Jan BAKELANTS (172) y Juan Manuel GARATE (165) ed 1’55” sul gruppo.

Vuelta 2012, tappa 14: altimetria

Il gruppo oggi lascia la Galizia, con la partenza inedita da Palas de Rei, per addentrarsi nella provincia di Castilla León, verso l’arrivo, altrettanto inedito, a Puerto de Ancares.

152 chilometri per una tappa molto dura, con cinque salite molto difficili e con un arrivo in salita.

I corridori dovranno sapersi amministrare bene, perché i prossimi due giorni di gara sono altrettanto duri.

“Purito” Rodriguez è chiamato alla prova del nove in questa tripletta di tappe di montagna e potrà mettersi in mostra fin da oggi per chiarire una volta per tutte che è proprio lui, il padrone di questo giro di Spagna. D’altro canto, Alberto Contador e Christopher Froome non hanno più tempo da perdere e dovranno darsi da fare fin da oggi per dare l’assalto alla vetta della classifica generale.

Come andrà a finire?