Basket Serie A: Sassari in volata, riprese Reggio e Venezia | Risultati 7.a giornata

Sassari passa nel finale contro Avellino nel posticipo e raggiunge Reggio Emilia e Venezia in vetta alla classifica. I risultati della settima giornata di Serie A.

La settima giornata di Serie A si chiusa con il successo di Sassari su Avellino, che consente ai sardi di riprendere Venezia e Reggio Emilia in vetta alla classifica. Gli irpini hanno comandato a lungo il confronto, guidati da Harper, ma sono andati in grossa difficoltà nel quarto e decisivo periodo, dove sono rimasti a secco per quasi cinque minuti ed hanno perso ben cinque palloni. Sanders firma il definitivo sorpasso della Dinamo, poi Sosa e Logan mantengono fino alla sirena finale.

Il posticipo domenicale della settima giornata vede il successo in volata di Milano a Varese. La tripla di Ragland a 30″ dalla sirena spezza l’equilibrio nel finale, ma è MarShon Brooks il grande protagonista della vittoria dell’EA7, con 37 punti. In doppia cifra anche Samuels e Melli per la squadra ospite, mentre ai padroni di casa non bastano i 22 di Diawara ed i 21 si Robinson, con il debuttante Eyenga a quota 4 punti in 19 minuti. Espulso Pozzecco nel primo tempo, per doppio tecnico.

Venezia vince soffrendo su Pistoia ed aggancia Reggio Emilia al comando della classifica. I lagunari volano a +18 in avvio di secondo tempo, ma si fanno rimontare e sorpassare dagli ospiti con Williams sugli scudi. Sotto di 3 a 2’ dalla fine, Dulkys pareggia a quota 61, poi Peric porta avanti i lagunari dalla lunetta. Hall sbaglia il possibile controsorpasso e Viggiano ancora dalla linea allunga al +3, poi è Milbuorne a non trovare sulla sirena la tripla per mandare la gara al supplementare. Così può fare festa la squadra di Recalcati.

Dopo un inizio difficile e favorevole a Bologna, netta vittoria per Brindisi con i pugliesi alla quarta vittoria stagionale, con Turner e Denmon sugli scudi, mentre dall’altra parte Ray segna quasi tutti i suoi punti nel primo tempo e non trova più la via del canestro nella ripresa. Finiscono in volata le altre due gare di domenica pomeriggio: la sfida tra sorprese Trento-Cremona viene vinta dai padroni di casa dopo 3 supplementari, mentre è clamoroso il finale di Pesaro, dove i marchigiani battono Capo d’Orlando con un incredibile canestro in acrobazia di Ross.

Basket Serie A: risultati 7.a giornata

Sabato 22 novembre
Grissin Bon Reggio Emilia-Acea Roma 87-83
Pasta Reggia Caserta-Acqua Vitasnella Cantù 95-107 dts

Domenica 23 novembre
Consultinvest Pesaro-Upea Capo d’Orlando 62-60
Enel Brindisi-Granarolo Bologna 75-64
Umana Venezia-Giorgio Tesi Group Pistoia 66-63
Dolomiti Energia Trento-Vanoli Cremona 116-114 d3ts
Openjobmetis Varese-EA7 Emporio Armani Milano 97-105

Lunedì 24 novembre
Banco di Sardegna Sassari-Sidigas Avellino 81-75

CLASSIFICA: Reggio Emilia, Venezia, Sassari 12; Milano 10; Cremona, Cantù, Brindisi, Trento 8; Avellino, Roma 6; Bologna (-2), Varese, Pistoia, Capo d’Orlando, Pesaro 4; Caserta 0.

Basket Serie A: Reggio e Cantù vincono gli anticipi

reggioemiliafesta

Negli anticipi della settima giornata di serie A Reggio Emilia è riuscita a vincere in casa contro Roma spuntandola per quattro punti, 87-83 il risultato finale dei padroni di casa che restano così in testa alla classifica con 12 punti, ma tra domani e lunedì può essere riacciuffata da Venezia e Sassari. Subito decisivo Travis Diener al rientro, con 13 punti, tra i padroni di casa è tornato in campo anche Silins. Non bastano i 18 punti di De Zeeuw ai capitolini.

Nell’altro anticipo, invece, è stata Cantù a imporsi in trasferta a Caserta per 107-95. La squadra campana resta ultima in classifica, ancora a zero punti, mentre Cantù è sesta a 8 lunghezze. I padroni di casa sono a lungo in vantaggio, ma Johnson-Odom trova i punti per mandare la gara al supplementare, dove decidono Gentile e Shermadini.

Foto Alessia Doniselli

Basket Serie A: la 7.a giornata

varesead

La settima giornata di Serie A si apre subito con due anticipi particolarmente interessanti, in particolare con la capolista Reggio Emilia che riceve Roma. La formazione emiliana vuole mantenere la vetta della classifica, anche se i capitolini sono in un buono stato di forma e saranno certamente un’avversaria pericolosa. Sempre questa sera alle 20.30 si accenderà anche il parquet di Caserta, dove la Pasta Reggia proverà a conquistare i primi due punti della stagione, contro una Cantù apparsa in difficoltà, ma comunque con i favori del pronostico.

Domenica alle 18.15 toccherà ad un’altra tra le capolista: l’Umana Venezia riceverà Pistoia, per una sfida sulla carta piuttosto scontata almeno sulla carta, contro una squadra in difficoltà e reduce da due stop consecutivi. Brindisi-Bologna potrà dire qualcosa sul centro classifica, con i pugliesi esaltati dal successo europeo ad Ulm, mentre la sorprendente Cremona andrà sul campo di un’altra squadra rivelazione dell’avvio di stagione, cioè Trento. Chiude il programma pomeridiano un Pesaro-Capo d’Orlando dal sapore di salvezza.

Il clou della giornata arriverà con le ultime due gare: il posticipo di domenica sarà il derby lombardo tra Varese e Milano. Sulla carta c’è poca partita, con gli uomini di Pozzecco reduci da quattro stop consecutivi e ancora senza Kangur, ma è sempre una sfida particolare e aperta anche a possibili sorprese. Particolarmente interessante anche la gara di lunedì, dove la terza capolista Sassari affronterà un’Avellino piuttosto altalenante in questo avvio di stagione, ma capace di fare anche grandi prestazioni.