Champions League volley maschile: Piacenza di nuovo ko al tie-break, vince il Roeselare

La Copra Piacenza, come nella prima giornata, ha perso al quinto set contro avversari sulla carta meno forti.

Ancora una sconfitta per la Copra Piacenza che non riesce a uscire da una serie negativa che ormai comincia a diventare un po’ troppo lunga. Questa sera i ragazzi di Andrea Radici sono incappati in un altro ko in Champions League e, come nella prima giornata (in casa contro i romeni del Tomis Constanta), anche oggi hanno perso al tie-break, in trasferta sul campo dei belgi del Knack Roeselare che dunque restano saldamente al comando della Pool A con cinque punti, mentre Piacenza ne ha due come il Tomis Constanta che però giovedì gioca con i Dragaons Lugano.

Per quanto riguarda la partita di stasera, nel primo set c’è stato molto equilibrio, ma nella prima metà Piacenza è riuscita a portarsi spesso in vantaggio, anche di un break. Al primo time-out tecnico era avanti di due punti (6-8), poi però a ridosso della seconda pausa obbligatoria la squadra belga ha raggiunto e poi superato quella italiana, portandosi sul 16-14. Al rientro in campo il vantaggio del Roeselare è aumentato fino al +5 (19-14), ma proprio quando hanno raggiunto la massima distanza i belgi hanno avuto un black-out che ha permesso a Piacenza di recuperare tutto il gap (19-19) e di lottare punto a punto fino a quando il Roeselare ha trovato un break (23-21) e poi tre set-point (24-21) dei quali solo uno annullato da Vermiglio prima del definitivo 25-22.

Nel secondo set Piacenza è partita molto più determinata e infatti alla prima pausa tecnica aveva già il doppio dei punti degli avversari (4-8). Il vantaggio si è leggermente assottigliato e al secondo time-out Zlatanov e compagni sono arrivati sul 13-16, salvo poi tornare al +4 (17-21) per guadagnare infine tre set-point, uno solo annullato dai belgi. Il parziale si è chiuso con lo stesso numero di punti del primo, ma a parti invertite, perciò Piacenza lo ha conquistato per 22-25.

Una lunga lotta punto a punto ha contraddistinto la parte iniziale del terzo set. Al primo time-out tecnico il Roeselare era avanti di un solo punto (8-7), ma Piacenza ha compiuto il sorpasso poco dopo e poi con Papi è riuscita a portarsi fino al +3 (10-13). Il gap è di nuovo sceso a un solo punto dopo un muro vincente dei belgi su Le Roux (13-14), poi Piacenza è arrivata alla seconda pausa obbligatoria sul +2 (14-16), si è spinta di nuovo fino al +3 (17-20) e infine ha guadagnato due palle set con un muro vincente di Le Roux. Un attacco out dei belgi ha chiuso il parziale a vantaggio di Piacenza (23-25).

Nel quarto set Roeselare avanti 8-6 al primo time-out tecnico, ma è stato tutta una lunga lotta punto a punto. Piacenza ha sorpassato a ridosso della seconda pausa obbligatoria (15-16), poi i belgi con un ace hanno trovato il primo set-point (24-23) annullato da Ostapenko, ma Coolman ne ha trovato subito un altro e questa volta Ostapenko con un’invasione ha regalato al Roeselare il punto del 26-24.

L’equilibrio ha regnato sovrano anche nel tie-break. Di nuovo battaglia punto su punto, poi i belgi sono riusciti a trovare un break di vantaggio murando Zlatanov e andando a segno con un ace di Rousseaux. Alla fine i padroni di casa hanno guadagnato match point e hanno chiuso sul 15-12 con Tuerlinckx.

Il risultato finale è dunque: Knack Roeselare – Copra Piacenza 3-2 (25-22, 22-25, 23-25, 26-24, 15-12)

Domani tocca all’unica squadra italiana che ha vinto nella prima giornata di Champions League, ossia la Sir Safety Perugia che gioca in trasferta contro il Tours VB, poi giovedì sarà la volta della Cucine Lube Banca Marche Macerata in casa contro il Paris Volley.

Foto © Lega Volley

Ultime notizie su Champions League Pallavolo Maschile

Tutto su Champions League Pallavolo Maschile →