Cev Cup volley femminile: Novara sconfitta in casa dalla Dinamo Krasnodar

L’Igor Gorgonzola Novara è stata battuta 3-1 dalle russe.

Brutto esordio dell’Igor Gorgonzola Novara in Cev Cup 2014-2015. Di fatto le ragazze di Lucinao Pedullà rischiano di dover già salutare la seconda competizione europea per importanza. Stasera, infatti, tra le mura amiche, hanno rimediato una sconfitta per 3-1 dalle russe della Dinamo Krasnodar.

Che la partita sarebbe stata dura lo si sapeva già dalla vigilia e non sono bastate le buone prestazioni di Katarina Barun in attacco e di Kimberly Hill in ricezione per annientale le russe che, invece, hanno potuto fare affidamento su una super Tatiana Kosheleva, autrice di 25 punti, cinque dei quali direttamente dal servizio.

E pensare che Novara nel primo set è partita benissimo, tanto da stare in vantaggio dal primo all’ultimo punto, portandosi sul +4 al primo time-out tecnico (8-4) e sul +6 al secondo (16-10) per poi chiudere sul 25-20.

Anche nel secondo parziale le padrone di casa sono partite meglio delle ospiti e sia alla prima sia alla seconda pausa obbligatoria avevano due punti in più (8-6 e poi 16-14), ma le russe sono state capaci di raggiungere e superare Novara al rientro in campo, guadagnando tre punti di vantaggio (19-21) per poi chiudere sul +5 (20-25).

Nel terzo set il dominio delle russe cominciato a metà del secondo è continuato soprattuto nella parte iniziale e in quella finale del parziale, mentre nella fase centrale Novara è riuscita per un po’ a giocare alla pari. Al primo time-out tecnico la Dinamo Krasnodar p arrivata in vantaggio di due punti (6-8), mentre al secondo aveva solo un punto in più (15-16), poi però ha allungato il distacco sul +3 (18-21) e infine ha chiuso sul +6 (19-25).

Nel quarto set non c’è stata quasi più partita, Novara ha mollato e la Dinamo Krasnodar ha potuto dilagare restando sempre al comando con un enorme vantaggio di punti. Alla prima pausa tecnica le russe erano già sul +5 (3-8), alla seconda addirittura sul +11 (516) e alla fine hanno chiuso con dieci punti di vantaggio (15-25).

La Dinamo Krasnodar ormai ha un piede e mezzo agli ottavi di finale, mentre a Novara servirebbe un miracolo per poter passare il turno. Ricordiamo che la vincente di questo scontro affronterà la vincente della sfida tra le austriache dell’ATSC Sparkasse Klagenfurt e le finlandesi dell’HPK Hameenlinna e queste ultime sembrano favorite visto che oggi hanno vinto in trasferta in Austria per 3-0 stradominando il match.

Igor Gorgonzola Novara – Dinamo Krasnodar 1-3

Igor Gorgonzola Novara – Dinamo Krasnodar 1-3 (25-20, 20-25, 19-25, 15-25)

Igor Gorgonzola Novara: Partenio 1, Klineman 16, Kim 3, Guiggi 6, Chirichella 2, Sansonna (L), Alberti, Hill 12, Barun 22, Zanette 2. Non entrati Bonifacio, Signorile. All. Pedullà

Dinamo Krasnodar: Almeida De Sousa Alves 2, Shashkova 2, Kryuchkova (L), Krivets, Kosheleva 25, Filishtinskaya, Pasynkova 5, Garay Rodrigues 18, Dianskaya 10, Podskalnaya 11. Non entrati Goncharova, Bibina. All. Ushakov

Arbitri: Romero MartÍnez – Moula
Durata set: 27′, 27′, 26′, 23′
Igor Gorgonzola Novara: battute errate 12, ace 8
Dinamo Krasnodar: battute errate 5, ace 7

Foto © Rubin/LVF