Imoco Volley Conegliano: in Cev Cup ottimo esordio. Khimik Yuzhny ko in quattro set

L’Imoco Volley Conegliano ha vinto l’andata dei sedicesimi di finale in trasferta.

Per l’Imoco Volley Conegliano è stato davvero ottimo l’esordio nella Cev Cup 2014-2015. Le ragazze di Nicola Negro non si sono fatte per nulla destabilizzare né dalla cocente sconfitta subita in casa in campionato al tie-break contro la Unendo Yamamay Busto Arsizio né dalla lunga e complicata trasferta a Odessa e nel match d’andata dei sedicesimi di finale hanno vinto e convinto contro le ucraine del Khimik Yuzhny.

Le pantere sono subito partite bene sui primissimi palloni del primo set, poi le padrone di casa sono riuscite a recupera il gap che comunque non è mai andato oltre i due punti e sono arrivate al primo time-out tecnico sul +3 (8-5). Tuttavia nella seconda parte del set è stata Conegliano a rifarsi avanti e alla seconda pausa obbligatoria Barazza e compagne sono arrivate sul +2 (14-16), vantaggio poi aumentato fino a consentire alle ospiti di aggiudicarsi il parziale per 22-25.

Nel secondo set è successo il contrario. La prima metà del set ha visto sempre in vantaggio Conegliano (6-8 al primo time-out tecnico e 15-16 al secondo), poi però al rientro in campo le ucraine hanno subito recuperato il piccolo distacco, hanno compiuto il sorpasso e hanno chiuso in scioltezza sul 25-21.

Il momento positivo del Khimik Yuzhny è andato avanti per gran parte del terzo set. Le padrone di casa sono riuscite ad arrivare sul +2 al primo time-out tecnico (8-6) e a raddoppiare questo vantaggio al secondo (16-12), ma Conegliano ha messo a segno una serie di punti consecutivi ed è riuscita a pareggiare e poi a mettere la freccia (20-21) lasciando le ucraine a secco fino alla fine del set che le pantere si sono aggiudicate per 20-25.

Nel quarto set invece le trevigiane, ormai consapevoli della loro superiorità rispetto alle ucraine, non hanno avuto alcuna esitazione e hanno dominato per tutto il parziale: alla prima pausa obbligatoria erano già sul +3 (5-8), alla seconda addirittura sul +7 (9-16), poi dal 15-21 hanno mollato un po’ la presa, si sono rilassate permettendo al Khimik Yuzhny di recuperare qualche punto, ma hanno comunque chiuso con un vantaggio di quattro lunghezze (21-25) e hanno portato a casa una vittoria da tre punti che consente loro di sentirsi già con un piede e mezzo agli ottavi di finale.
Neriman Ozsoy è stata la migliore in campo con 24 punti e Jenny Barazza la più brava a muro, con quattro block vincenti.

A proposito di ottavi, chi supererà la sfida tra Conegliano e Khimik Yuzhny affronterà la vincente del confronto tra le slovene del Nova KBM Branik Maribor e le svizzere del Sagres Neuchatel UC (che giocano la partita di andata domani).

Domani, sempre in Cev Cup, tocca alla Igor Gorgonzola Novara che gioca in casa contro la Dinamo Krasnodar.

Khimik Yuzhny – Imoco Volley Conegliano 1-3

Khimik Yuzhny – Prosecco Doc-Imoco Conegliano 1-3 (22-25, 25-21, 20-25, 21-25)

Khimik Yuzhny: Kalchenko 8, Rastochylo, Trushkina 17, Chernukha 21, Gerasymova, Stepanchuk (L), Tomic 7, Kodola 11, Peretiatko 2. Non entrati Politanska, Karpushyna, Napalkova. All. Holotov

Prosecco Doc-Imoco Conegliano: Glass 4, Vasilantonaki, Adams 10, Arimattei 7, De Gennaro (L), Boscoscuro, Ozsoy 24, Nikolova 21, Barcellini 1, Barazza 7. Non entrati Furlan, Katic. All. Negro

Arbitri: Ujhazi – Zahorcova
Durata set: 23′, 26′, 24′, 24′
Khimik Yuzhny: battute errate 12, ace 5
Prosecco Doc-Imoco Conegliano: battute errate 7, ace 5

Foto © Filippo Rubin/LVF