Atp Finals 2014 | Risultati 11 novembre | Federer e Murray vincono in due set

ATP Finals 2014. Seconda giornata Gruppo B | 11 novembre

ATP Finals 2014. Le partite della seconda giornata del Gruppo B, disputate l’11 novembre, alla O2 Arena di Londra.

Federer b. Nishikori 6-3; 6-2

Seconda vittoria consecutiva per Federer che supera Nishikori e ipoteca la qualificazione in semifinale.

Primo set gradevole in avvio. Merito di Nishikori che tenta di arginare le manovre di Federer, attaccandolo. Ci prova nel terzo game, nel quale lo svizzero sventa due pericolose palle break, la seconda delle quali grazie a un errore grossolano del nipponico. Salvato il turno di servizio, Roger affonda il colpo e piazza il primo break della partita, subito confermato (4-1). E’ la svolta del set. Kei tiene la battuta ma non ha chance per rimontare anche per i troppi gratuiti in risposta. Federer procede così spedito fino al 6-3 in poco più di mezz’ora di gioco.

Prima dell’inizio del secondo parziale, Nishikori si fa fasciare il polso destro, già sofferente domenica scorsa nel match vinto con Murray. Infortunio a parte il copione non cambia. E’ Federer a spingere e ad approfittare della flebile resistenza opposta dal giapponese. Quasi inevitabile il break arriva, puntuale, sull’1-1. E’ la resa per l’allievo di Chang che si innervosisce (fatto rarissimo), smarrisce nuovamente la battuta e proietta Roger al traguardo più facilmente del previsto in appena un’ora e 9 minuti. Con 4 set in cascina e 0 persi (0 break subiti..), la semifinale è davvero in cassaforte.

Bianco

Murray b. Raonic 6-3; 7-5

Andy Murray dimentica la deludente sconfitta con Nishikori e ottiene la prima vittoria alle Finals contro Raonic, oramai quasi condannato all’eliminazione.

Murray decisamente più ispirato rispetto al debutto. Raonic invece comincia con il freno a mano tirato alla stregua di quanto accaduto domenica contro Federer. Il risultato è un agevole 6-3 per il britannico nel primo set in 37 minuti, punteggio che sarebbe potuto anche essere più largo se Raonic non avesse annullato due break point in avvio. L’allungo di Murray arriva sul 3-2. Poco incisiva la prima di Milos, incerto anche negli scambi tanto da rivolgere continuamente sguardi alla ricerca di conforto al suo angolo.

Il canadese entra, finalmente, in partita nel secondo parziale. Lo dimostra il break recuperato in avvio e la tenuta al servizio che si protrae fino al 5-5. Basta un piccolo calo con la prima per Raonic che Murray piazza l’allungo vincente. Break e chiusura 7-5 in sicurezza. Lo scozzese rientra prepotentemente in corsa per la qualificazione. Decisivo l’ultimo match con Federer in programma giovedì. Dovesse perdere e, al contempo, Nishikori riuscisse a battere Raonic sarebbe fuori. In caso contrario passerebbe. Dovessero vincere entrambi allora si terrà contro della differenza set e game che coinvolgerebbe anche lo stesso Federer.

Bianco

Atp Finals 2014: programma martedì 11 novembre

ATP Finals 2014. Siamo già alla terza giornata della Masters Cup di Londra 2014. Tornano in campo i protagonisti del gruppo B con due sfide incrociate che possono decretare già verdetti importanti.

Alle 15, O2 Arena gremita per Federer-Nishikori (qui la diretta). Entrambi hanno ottenuto una vittoria all’esordio. Chi dei due dovesse bissare il successo di domenica scorsa ha ottime possibilità di ritrovarsi con un piede e mezzo già in semifinale. Roger ritrova un avversario scomodo, uno dei pochi che può vantare uno score positivo negli head to head. Il computo dei precedenti è infatti di 2-2. Nel 2014, una vittoria per parte. Kei ha sorpreso Federer nei quarti di finale dell’Atp Masters di Miami. L’elvetico lo ha sconfitto in semifinale sull’erba di Halle, uno dei suoi tornei prediletti.

Il pronostico pende dalla parte dello svizzero. Attenzione però a Nishikori. Se in giornata e senza i puntuali acciacchi alla schiena, Kei può impensierire chiunque. Inoltre gioca senza l’obbligo di far risultato grazie al positivo esordio di domenica. Federer con un’eventuale passo falso comprometterebbe la rincorsa al numero uno del ranking Atp.

In serata, alle 21, spareggio qualificazione tra Murray e Raonic. Il ko con Nishikori ha deluso le aspettative del pubblico londinese, pronto a sostenere il proprio beniamino nonostante le recenti polemiche per il favore espresso al referendum sull’indipendenza scozzese. Meglio Raonic che avrebbe potuto trascinare al terzo la sfida con Federer se l’elvetico non gli avesse annullato un set point sul 6-5 in suo favore. Pronostico nient’affatto scontato anche in virtù dei precedenti nei quali il canadese conduce 4-2. L’ultimo confronto, lo scorso marzo, a Indian Wells. Vinse Milos in rimonta.

Bianco

Atp Finals 2014: il torneo di doppio

In campo anche le 4 coppie del Girone B. Alle 13 spareggio tra sconfitti, Benneteau/Vasselin, campioni del Roland Garros, contro i veterani Nestor/Zimonjic. Alle 19, sfida per il primato tra Granollers/Lopez e Dodig/Melo.

Ultime notizie su ATP Tour

Tutto su ATP Tour →