Regionali Sicilia: il Movimento Cinque Stelle in testa nei sondaggi

Giancarlo Cancelleri cresce e arriva al 16,5%

di andreas

La nuotata attraverso lo Stretto e tutta l’attenzione mediatica che ha catalizzato ha funzionato, non c’è che dire. E a quanto pare sta avendo un grandissimo successo anche il tour per la Sicilia: piazze sempre piene e siciliani un po’ perplessi nei confronti di Beppe Grillo che gli urla: “Siete una regione autonoma, ma senza autonomia, siete una Nazione, ma siete una regione, siete ricchi, ma siete poveri. Che cazzo siete?!”. (E, a proposito, merita una segnalazione il pezzo di Merlo su Il Foglio).

Gira che gira, paese dopo paese, il Movimento Cinque Stelle fa il boom di consensi. E secondo l’ultimo sondaggio ha superato anche Pdl e Mpa diventando il primo partito della Regione forte del 14% dei consensi.

Ma quello che conta è soprattutto il candidato, e qui – nonostante i passi da gigante e la spinta di Grillo – c’è ancora della strada da fare. Giancarlo Cancelleri per il momento è al 16,5%, ma la sua è una crescita rapida e in breve tempo potrebbe mettere in difficoltà i tre che gli stanno davanti: Musumeci (Pdl) scende al 24,5%, Crocetta al 23,5% (Pd) e Miccichè al 20%. Poi c’è Giovanna Marano del polo d’estrema sinistra, con il 9,5%.

Attenzione, però, perché i sondaggi in questi giorni stanno dando risultati parecchio diversi. E quello di TP/Live Sicilia racconta una storia diversa, con Nello Musumeci al 32,9% e Rosario Crocetta al 27,7%. Più lontani Gianfranco Miccichè (18,5%) e Giovanna Marano (7,9%). In questa rilevazione il candidato del 5 stelle è dato ‘solo’ 9,3%.

Quello che è certo è che mentre Grillo riempie le piazze, un peso massimo della politica siciliana come Miccichè si deve accontentare di fare campagna elettorale in una piazzetta deserta in cui gli unici che lo stanno a sentire sono dei contestatori.

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →