Enna, la Procura della Repubblica fa arrestare 32enne per violenza sessuale sulle figliastre minorenni e tentato omicidio

È accusato di violenza sessuale continuata e aggravata, lesioni personali e tentato omicidio il 32enne di Piazza Armerina (Enna) arrestato ieri pomeriggio dalla polizia su richiesta del gip Marcello Cozzolino.F. Stelladoro, questo il suo nome, avrebbe ripetutamente picchiato e violentato – in un arco di tempo lungo più di 10 anni – le 3 figlie

di remar

È accusato di violenza sessuale continuata e aggravata, lesioni personali e tentato omicidio il 32enne di Piazza Armerina (Enna) arrestato ieri pomeriggio dalla polizia su richiesta del gip Marcello Cozzolino.

F. Stelladoro, questo il suo nome, avrebbe ripetutamente picchiato e violentato – in un arco di tempo lungo più di 10 anni – le 3 figlie minorenni della sua convivente e persino tentato di uccidere una di esse, tra l’ altro disabile, che aveva provato a ribellarsi.

L’ episodio risalirebbe al novembre 2006. La ragazzina prova a resistere ai continui abusi dell’ uomo; lui per tutta risposta la cosparge di liquido infiammabile e le dà fuoco. Le indagini sono partite dalle denunce di alcuni parenti delle vittime e si sono avvalse dell’ausilio di esami medici.

Proprio in base ai relativi referti sono potute scattare le manette ai polsi del presunto aguzzino. L’ uomo – originario di Caltagirone (CT) – si trova ora in stato di detenzione cautelare in attesa del processo.

E qualche giorno fa sempre in provincia di Enna – a Leonforte – si è chiuso il caso della minorenne violentata quest’ estate da un’ amico del padre che l’ aveva ospitata. La ragazzina era rimasta incinta e aveva dovuto interrompere la gravidanza. L’ uomo in questione è stato arrestato il 26 Marzo – dopo l’ analisi del suo Dna e di quello del feto – e trasferito all’ Opg di Barcellona Pozzo di Gotto perchè ritenuto psichicamente infermo.

Via | Sicilia Online
Foto | Flickr