Papa Francesco conferma gli impegni del weekend. Ieri solo un forte mal di testa

Bergoglio ieri aveva fatto preoccupare i fedeli per l’annullamento della visita al Policlinico Gemelli. Oggi invece torna ai suoi impegni.

Ieri aveva fatto preoccupare un po’ tutti nonostante le rassicurazione di Padre Federico Lombardi che aveva spiegato che si trattava solo di una lieve indisposizione, oggi Papa Francesco potrà rassicurare tutti i fedeli in prima persona prendendo parte a tutti gli impegni previsti per la giornata.

Il forte mal di testa che gli ha impedito di presentarsi al Policlinico Gemelli, dove era in programma una sua visita, oggi è passato e Bergoglio può tener fede agli appuntamenti in agenda, a cominciare dall’incontro con la delegazione del Patriarcato di Costantinopoli. Poi domani, giorno di San Pietro e Paolo, patroni di Roma, celebrerà la messa solenne e l’imposizione del pallio ai nuovi arcivescovi metropoliti.

Ieri mattina il Papa aveva celebraro la messa mattutina nella Domus Santa Marta in Vaticano e aveva presenziato anche alle udienza previste per la mattinata, poi però nel pomeriggio ha dovuto dare forfait. Il direttore della sala stampa vaticana, Padre Federico Lombardi, ha spiegato che il ritmo degli impegni del pontefice è assillante e giugno è stato talmente denso, cominciato con il viaggio in Terra Santa e proseguito con altri numerosi impegni in Vaticano, che non deve stupire il fatto che ci siano stati dei momenti di indisposizione e stanchezza che lo hanno costretto a saltare qualche appuntamento.

Le udienze generali del mercoledì a luglio resteranno sospese. Intanto ieri al Policlinico Gemelli c’è stata molta delusione quando si è capito che il Papa non si sarebbe presentato (all’inizio si pensava solo a un ritardo, poi è arrivata la conferma dell’assenza). Qualcuno si è consolato facendosi una foto sulla Papamobile che era parcheggiata nella piazza del Policlinico.

Non bisogna dimenticare che il Papa, che ha 78 anni, da quando aveva 21 anni vive con un solo polmone, il sinistro. Il polmone destro gli è stato asportato in seguito a una grave polmonite. Resta tuttavia confermato il viaggio in Corea del Sud dal 13 al 18 agosto.

I Video di Blogo.it