Volley femminile: a Forlì arrivano Paola Cardullo e Tai Agüero

La squadra ripescata in Serie A1 ha piazzato due colpi di mercato in extremis.

Subito dopo aver ricevuto la bella notizia del ripescaggio in Serie A1 al posto di Ornavasso, la 2002 Volley Forlì si è mossa come poteva per rafforzare la squadra e farla salire di livello visto che le avversarie che si troverà ad affrontare da domenica in poi non sono certo quelle che si aspettava fino a una settimana fa, quando ancora credeva di disputare la stagione in Serie A2.

La società forlivese in pochissimi giorni (da mercoledì 29 a oggi, venerdì 31 ottobre) ha messo a segno un colpo dopo l’altro: prima la palleggiatrice olandese Femke Stoltenborg, poi la centrale Silvia Segalina e ora ecco arrivare anche due giocatrici che il ct della nazionale Marco Bonitta aveva scelto per la sua squadra, anche se hanno avuto destini diversi: si tratta di Paola Cardullo e Tai Agüero.

Il libero è stato convocato in extremis per il Mondiale senza disputare il World Grand Prix con le compagne, Tai Agüero, invece, aveva cominciato il ritiro estivo con le azzurre, salvo poi decidere di abbandonare la squadra e la pallavolo per dedicarsi alla famiglia, avendo un figlio molto piccolo. L’italo-cubana è stata comunque molto vicina alla nazionale durante i Mondiali facendosi vedere spesso tra il pubblico.

Ora Tai ha capito che della pallavolo proprio non può fare a meno e in effetti la sua decisione quest’estate era stata molto sofferta e la porta non era definitivamente chiusa. Da Forlì è arrivata una proposta molto interessante, che le permette di conciliare la vita da atleta con quella di mamma, perciò l’ex azzurra ha deciso di accettare e di cominciare una nuova avventura in Serie A1.

Paola Cardullo, a causa di un grave infortunio, l’ennesimo, che ha avuto durante la scorsa stagione, era rimasta senza squadra (aveva giocato a Modena l’anno scorso), ma quando Bonitta l’ha chiamata in causa durante i Mondiali ha sempre dimostrato di essere ancora una giocatrice eccezionale e sicuramente, se la salute la assisterà come merita che sia finalmente, potrà essere una grande protagonista di questa stagione, perché se trova il suo stato di forma ottimale è certamente tra i migliori liberi del mondo. Ecco le sue dichiarazioni:

“Forlì è una città in cui la pallavolo ha una grande storia. Sono contentissima di essere qui e sono subito rimasta colpita dall’ambiente molto positivo che ho trovato. Credo che ci siano tutti i presupposti per lavorare bene e coinvolgere sempre più persone a tutti i livelli. Quello che vorrei è che sempre più forlivesi si appassionassero a questo che è lo sport di squadra più bello del mondo!”

Tai Agüero a Forlì dovrebbe tornare a fare il martello, nonostante Bonitta quest’estate l’abbia utilizzata come palleggiatrice. Ecco che cosa ha detto appena arrivata a Forlì:

“Sto iniziando con tanto entusiasmo questa nuova esperienza e sono convinta che qui ci siano tutti i presupposti per creare un bel gruppo con le altre compagne. Questo avverrà se ci impegneremo al massimo. Per questo cercherò di offrire tutta la mia esperienza e di metterla al servizio delle compagne e della società. Ho una gran voglia di scendere i campo e di schiacciare a terra quanti più palloni mi sarà possibile! Se oggi sono a Forlì lo devo anche a Massimo De Stefano che mi ha rincorso in questi due anni e che ha fatto di tutto per portarmi in Romagna”

I Video di Blogo

Ultime notizie su Serie A1 Pallavolo Femminile

Tutto su Serie A1 Pallavolo Femminile →