Video: breve fuga da un cella di detenzione

Il detenuto che vedete nel video si chiama Rene Nino, 26 anni, arrestato lo scorso 24 marzo dalle autorità di Mesa, in Arizona. Rinchiuso in una cella di detenzione provvisoria, Nino inizia a comportarsi in maniera decisamente irrazionale, grida e colpisce violentemente le pareti fino ad arrivare a bagnare la carta igienica ed oscurare la

Il detenuto che vedete nel video si chiama Rene Nino, 26 anni, arrestato lo scorso 24 marzo dalle autorità di Mesa, in Arizona. Rinchiuso in una cella di detenzione provvisoria, Nino inizia a comportarsi in maniera decisamente irrazionale, grida e colpisce violentemente le pareti fino ad arrivare a bagnare la carta igienica ed oscurare la telecamera di sorveglianza.

Come Nino aveva previsto gli agenti vanno subito a controllare ed nel momento in cui aprono la porta, il 26enne riesce a fuggire. Per poco però, visto che in pochi minuti le autorità riescono a fermarlo e, come vedete, non ci pensano due volte prima di usare il famigerato taser, di cui ci siamo occupati anche in passato.

L’arma però pare non avere alcun effetto sull’uomo, fatto di metanfetamine e PCP, sostanza allucinogena meglio nota come Fenciclidina. Sarà necessario l’intervento dei paramedici per calmare il giovane con un sedativo. Alle accuse precedentemente formulate si aggiungono così quella di aggressione e resistenza a pubblico ufficiale.

Via | LiveLeak

I Video di Blogo

Sanremo 95 finta minaccia di suicidio