Basket NBA, preview Eastern Conference: è lotta tra Cleveland e Chicago

I Cavs di LeBron James ed i Bulls di Derrick Rose sono le due grandi favorite ad Est, difficile qualche altra squadra le possa impensierire.

Ancora poche ore di attesa e poi l’NBA 2014/15 alzerà la sua prima palla a due ufficiale: domani notte tocca ai campioni di San Antonio aprire la stagione e dare il via ad un spettacolo lungo otto mesi, fino alle Finals di giugno 2015. Oggi ci spostiamo nell’altra sponda degli USA, la Eastern Conference, dove il ritorno di LeBron James a Cleveland è stata sicuramente la notizia dell’estate. E proprio i Cavaliers sono i favoriti per la conquista di un posto nelle finali, con solamente i Chicago Bulls come possibili contendenti per la corona ad Est.

Atlantic Division
Se Philadelphia si candida ad una stagione da peggior squadra dell’NBA e Boston difficilmente farà molto meglio, le altre tre squadre paiono tutte avere la possibilità di vincere questa division, forse la meno competitiva della lega. Toronto punta al bis, dopo il titolo a sorpresa della passata stagione, e può puntare su un gruppo con un anno di esperienza in più, mentre le due squadre di New York dovranno riscattare la deludente annata scorsa. I Knicks con la grande novità (ed incognita) di coach Fischer, novità in panchina anche per Brooklyn, ma molto dipenderà da Lopez.

Central Division
La battaglia tra Cleveland e Chicago inizierà da questa division. I Cavs non hanno solamente LBJ, ma Irving e l’altro big acquisito in estate Love, mentre i Bulls hanno aggiunto Pau Gasol, ma dipenderanno dalle condizioni fisiche di Rose. Se l’MVP 2011 riuscirà ad essere al meglio, la lotta sarà decisamente interessante, altrimenti sarà una cavalcata trionfale del ‘Prescelto’. E le altre? Non malissimo Milwaukee con Jabari Parker, mentre Indiana ha perso il treno nelle ultime stagioni e Detroit non ha grandi chance di playoff.

Southeast Division
L’addio di LeBron a Miami ha aperto un varco chiuso negli ultimi quattro anni. Ma gli Heat, con le conferme di Wade e Bosh, potranno ancora dire la loro in questa division, anche se non sono più certamente da titolo. La sfida è però apertissima, almeno per altre tre contendenti: Washington ha trovato l’esperienza di Pierce, Charlotte il talento di Stephenson e Williams, mentre Atlanta ritrova Hortford dopo l’infortunio ed ha acquisito Sefolosha. Decisamente più indietro Orlando, sempre alle prese con la ricostruzione dell’era post Howard.

Ultime notizie su NBA - Basket

Tutto su NBA - Basket →