Boston: 23enne accoltella ed uccide due sue sorelle, freddato dagli agenti

Ancora una tragedia familiare negli Stati Uniti, più precisamente a Milton, a circa 150 chilometri da Boston, dove il 23enne Kerby Revelus ha ucciso due sue sorelle, di 5 e 17 anni, e tentato di amazzarne una terza, di 9 anni, prima di venir freddato dalle autorità.Gli agenti hanno ricevuto una telefonata di aiuto dalla


Ancora una tragedia familiare negli Stati Uniti, più precisamente a Milton, a circa 150 chilometri da Boston, dove il 23enne Kerby Revelus ha ucciso due sue sorelle, di 5 e 17 anni, e tentato di amazzarne una terza, di 9 anni, prima di venir freddato dalle autorità.

Gli agenti hanno ricevuto una telefonata di aiuto dalla 17enne Samantha, appena colpita dalla furia del fratello Kerby, ma quando sono giunti sul posto ed hanno sfondato la porta, la giovane era già morta.

Kerby invece stava stringendo tra le braccia la piccola Bianca, 5 anni, e alla vista dei militari non ha esitato ad afferrare un coltello e decapitarla.

Poi si è avventato sull’altra sorella, Sarafina, di 9 anni, ma gli agenti sono riusciti ad ucciderlo prima che potesse ferirla.





I genitori erano fuori casa ed avevano lasciato i ragazzi con la nonna, che al momento della violenta aggressione si trovava nel seminterrato a lavare la biancheria e non si è accorta di quanto stava accadendo al piano di sopra.

Non è chiaro il movente di tanta furia, ma le autorità hanno rivelato che Kerby non era nuovo ad episodi di violenza nei confronti delle sue sorelle: era già stato arrestato nel 2004 per averne picchiata una perchè si era rifiutata di prestargli dei soldi.

Nel 2005, invece, era stato condannato a scontare sei mesi di prigione per aver tentato di comprare alcolici nonostante la sua giovane età e per essere stato beccato in possesso di un’arma da fuoco senza licenza.

Via | CNN