Atletica: Baldini interrogato per 8 ore, ora tocca di nuovo alla Kostner

L’olimpionico è stato ascoltato a Bolzano come “persona informata dei fatti”: domande anche su Pechino 2008

Continua l’inchiesta penale sul caso Schwazer da parte della Procura di Bolzano. Ieri, a distanza di otto mesi dal primo interrogatorio, è stato sentito nuovamente Stefano Baldini, olimpionico nel 2004 ad Atene. Attualmente direttore tecnico del settore giovanile di Federatletica, Baldini non è indagato, ma è stato ascoltato come “persona informata sui fatti”. Il nuovo interrogatorio ha colto un po’ tutti di sorpresa e lascia intendere che possa appartenere ad un fascicolo bis rispetto a quello principale, aperto con la positività di Alex Schwazer prima di Londra 2012 e che vede indagati oltre al marciatore, anche i due medici federali di allora, Giuseppe Fischetto e Pierluigi Fiorella, oltre che la dirigente Fidal Rita Bottiglieri.

La Gazzetta dello Sport di oggi, riferisce di un interrogatorio fiume nei confronti di Baldini, anche se il contenuto rimane top secret. Secondo il quotidiano sportivo milanese, si sarebbe parlato del 2008 e dell’Olimpiade di Pechino, poiché a quel periodo risalgono le email scambiate dall’atleta con il medico Fiorella e che avevano come tema gli effetti collaterali dell’uso dell’Epo, proprio nei giorni in cui veniva fuori al Tour de France la positività di Riccardo Riccò. Durante le otto ore di colloquio, gli inquirenti di Bolzano hanno incrociato la carriera di Schwazer con gli ultimi anni di quella di Baldini, ma come e perché non è dato saperlo. Raggiunto dalla ‘Gazzetta’ al termine dell’interrogatorio, Baldini si è semplicemente limitato a rilasciare questa breve dichiarazione:

“É durato otto ore, sono stato sentito come persona informata dei fatti”.

Ora non resta che attendere le prossime mosse della Procura di Bolzano, che potrebbero nuovamente sentire Carolina Kostner, ex compagna di Schwazer che pochi giorni fa, ossia il 26 settembre, ha risposto in seconda convocazione alle domande della Procura Antidoping del Coni. Attualmente, la giustizia sportiva ha a disposizione circa 7 mila pagine di materiale, 150 mila email, ma probabilmente l’inchiesta si allargherà ulteriormente. La Gazzetta non esclude nemmeno che il nuovo interrogatorio di Baldini a Bolzano, possa aprire ad altri approfondimenti della giustizia sportiva.

I Video di Blogo.it

Ultime notizie su Doping

Tutto su Doping →