Miccichè: “Con 4mila euro al mese non puoi vivere bene”

La questione economica era alla base della sua candidatura alle Europee?

Per quale ragione l’ex ministro Gianfranco Micciché si è candidato alle elezioni europee, peraltro capolista nella circoscrizione Isole per Forza Italia? Al di là del fatto che al nostro l’impresa non è riuscita, è comunque interessante scoprire che una delle motivazioni sembra essere il fatto che con la sola pensione da parlamentare è troppo difficile riuscire a campare. E quant’è la sua pensione? 4mila euro netti al mese.

Intervistato a Viva Voce da Emanuele Lauria, il politico siciliano ha infatti detto: “Con la sola pensione di parlamentare non si può campare bene. E poi per carità, non esageriamo, c’è chi vive con 1.000€ al mese, per cui io posso vivere con quattro. Sicuramente, per chi ha tre figli, di cui due che stanno fuori Palermo, e camparli pagandogli la casa e quant’altro, posso garantire che con la pensione di parlamentare non si fa una bella vita”.

Ed è quindi per questo, chiede il giornalista, che si è candidato? “La pensione di parlamentare mi deve arrivare prima, per capire se faccio fatica a far campare la famiglia. In ogni caso non c’è dubbio che non ho chiesto la candidatura, me l’ha chiesta lui”. Ma comunque non dev’essere stato facile per Micciché accettare il flop della sua candidatura da capolista, che non gli ha procurato il seggio a Strasburgo.

“Non è stato shock. È passato il momento in cui abbiamo goduto di tutti questi voti e ci siamo leccati le ferite per non essere riusciti a ottenere il risultato, quello del seggio in parlamento. Però devo dire che nessuno poteva aspettarsi un risultato di questo tipo”.