Unione Europea: Merkel per Lagarde alla presidenza della Commissione

Angela Merkel abbandona Juncker e punta su Lagarde per la presidenza della Commissione Ue. Hollande storce il naso.

Angela Merkel cambia idea. La cancelliera tedesca, infatti, avrebbe cambiato cavallo su cui puntare per la presidenza della Commissione Ue. Non più Jean-Claude Juncker, ma Christine Lagarde. Lo riferiscono fonti dell’Eliseo all’agenzia Reuters. Merkel avrebbe comunicato la sua scelta definitiva direttamente al presidente Francois Hollande in una conversazione privata.

Così facendo, la lady di ferro teutonica avrebbe anche sondato il terreno francese ad appoggiare l’ex ministro delle Finanze transalpino, nonché attuale direttrice generale del Fondo Monetario Internazionale. Con questo ultimo colpo di scena, diventa sempre più difficile che il belga Juncker possa ricoprire la carica di numero uno della Commissione, nonostante il Partito Popolare Europeo abbia vinto le elezioni europee, proponendo proprio questo come candidato.

Il nome di Lagarde, peraltro, circolava con insistenza anche a seggi ancora da aprire. Viene infatti considerata esponente di spicco del fronte rigorista europeo, tanto caro alla Germania. Merkel sogna l’asse dell’austerity con Lagarde, alla faccia di chi vorrebbe che venissero un po’ allentati i cordoni della borsa. Oggi, seppure in via ufficiosa, si parlerà della questione presidenza durante il G7 di Bruxelles.

Ma quale è stata la reazione di Parigi alla richiesta di Angela Merkel? L’Eliseo è stato piuttosto freddo, ricordando alla cancelliera tedesca che l’Europa non ha interesse in questo momento a perdere la presidenza del Fondo Monetario. Ufficiosamente, Hollande ha diversi motivi per non sostenere Lagarde, che fa parte del partito inviso proprio al presidente francese. Solo che dopo le ultime europee, i Socialisti e il numero uno dell’Eliseo paiono contare davvero poco in Francia. E non solo.

I Video di Blogo