Napoli: violentano, rapinano e ricattano un 30enne, arrestati due malviventi

Sono finiti in manette a Nola, in provincia di Napoli, due uomini di 19 e 36 anni, P.F. e S.C., con l’accusa di rapina aggravata, porto abusivo di arma da fuoco, tentata estorsione e violenza sessuale ai danni di un ragazzo di 30 anni residente a Saviano. Il fatto è avvenuto due sere fa, quando


Sono finiti in manette a Nola, in provincia di Napoli, due uomini di 19 e 36 anni, P.F. e S.C., con l’accusa di rapina aggravata, porto abusivo di arma da fuoco, tentata estorsione e violenza sessuale ai danni di un ragazzo di 30 anni residente a Saviano.

Il fatto è avvenuto due sere fa, quando il giovane era seduto nella sua auto in una zona isolata di piazza d’Armi a Nola: i due rapinatori l’hanno avvicinato e, sotto la minaccia di una pistola, l’hanno costretto ad un rapporto sessuale orale ed hanno filmato tutto con un telefonino.

Poi l’hanno rapinato e infine ricattato: il giorno successivo avrebbe dovuto portare loro ben 1000 euro in contanti, pena la diffusione del filmato in tutto il paese.

La vittima si è ben guardata dal cedere al ricatto ed ha denunciato l’accaduto alle autorità, che dopo poche ore di indagini hanno identificato ed arrestato i due malviventi.

Gran parte della refurtiva è stata recuperata nelle abitazioni dei due aggressori, che sono stati accusati anche di un’altra rapina avvenuta lo scorso 17 marzo ai danni di due ragazzi di 35 e 18 anni.

Recuperato anche il filmato utilizzato per il tentato ricatto.

Via | Positano News

I Video di Blogo