• Nuoto

Michael Phelps arrestato per guida in stato di ebbrezza ed eccesso di velocità

È la seconda volta che il super-campione viene arrestato per guida in stato di ebbrezza, era successo anche nel 2014.

Michael Phelps questa mattina presto è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza in Maryland. Secondo quanto riportato da TMZ Sport, il nuotatore più forte di tutti i tempi è stato fermato dalla polizia all’1:40, ora locale, perché correva a una velocità di 84 miglia all’ora su una strada con il limite di 45 miglia orarie.

Gli agenti lo hanno sottoposto a un testo per verificare la concentrazione di alcol nel sangue e hanno visto che era di quasi il doppio oltre il limite legale, perciò lo hanno portato nella stazione di polizia più vicina e lo hanno fermato per DUI, driving under the influence, ossia guida in stato di ebbrezza appunto.

E questa non è neanche la prima volta che succede al super-campione di Baltimora: era accaduto lo stesso nel 2004, quando aveva solo 19 anni, fu arrestato, si dichiarò colpevole e patteggiò 18 mesi di libertà vigilata.
Ora Michael di anni ne ha 29 (ne compirà 30 il 30 giugno 2015) e dopo una lunga pausa in seguito alle Olimpiadi di Londra 2012, è tornato a gareggiare la scorsa primavera e il suo obiettivo dovrebbe essere quelle di arrivare fino a Rio 2016, quando di anni ne avrà 31, per rendere il suo record di medaglie olimpiche ancora più inavvicinabile dai comuni mortali. Per ora si è fermato a 22, di cui 18 d’oro, due d’argento e due di bronzo, e ha battuto tutti i record precedenti di qualsiasi altro atleta e di qualsiasi altra disciplina.

Ora a questa grana da risolvere, vedremo se patteggerà anche questa volta. Intanto, sempre da quanto risulta a TMZ Sport, è stato subito rilasciato dalla polizia. L’importante è che il suo rapporto con l’alcol non diventi grave come quello di un altro grande campione del nuoto, l’australiano Ian Thorpe, che è finito più volte in rehab.

Phelps ha poi chiesto scusa attraverso il proprio account Facebook ufficiale dicendo di capire la gravità delle sue azioni e dicendosi pronto ad assumersi tutte le responsabilità e ha aggiunto “so che queste parole non significano molto in questo momento, ma sono profondamente dispiaciuto verso tutti coloro che posso aver deluso”.

I Video di Blogo