Paralimpiadi 2012 di Londra, Oscar De Pellegrin portabandiera dell’Italia

Oscar De Pellegrin, portabandiera dell’Italia alle Paralimpiadi 2012 di Londra, racconta le sue emozioni in un’intervista.

di

Oscar De Pellegrin, già Commendatore della Repubblica Italiana dal 2000, questa sera sarà il portabandiera dell’Italia alle Paralimpiadi 2012 di Londra: il quarantanovenne arciere, che per coloro che sono poco ferrati negli sport paralimpici, è più famoso per essere entrato nel guinness dei primati spegnendo 11 lampadine da 15 metri in 3 minuti in tv, a Lo Show dei Record del 2009, invece che per i suoi straordinari risultati sportivi (tra i tanti bisogna ricordare i cinquantotto titoli italiani, l’oro di Sidney 2000, i quattro bronzi olimpici, gli undici record nazionali e i due primati mondiali), ammette a La Stampa:

E’ un grandissimo onore, devo ringraziare il presidente del Comitato italiano paralimpico, Pancalli, e la giunta per questo coronamento di 25 anni di sport.

L’atleta, che chiuderà la sua carriera proprio a Londra (sogna di poter rimanere nell’ambiente come tecnico o dirigente), spiega come è cambiato lo scenario internazionale per gli sportivi disabili negli ultimi venti anni:

Negli ultimi 20 anni sono stati fatti grandi passi avanti. Nel ’92 nessuno sapeva nulla delle Paralimpiadi, mentre oggi gli atleti hanno visibilità, piccoli sponsor, le medaglie hanno un maggiore valore. Io credo che non ci debbano essere distinzioni fra atleti disabili e non e in questo devo ringraziare la Fitarco e il suo presidente Scarzella per il grande sostegno.

De Pellegrin, campione vero anche al di fuori dello sport, è il fondatore di un’associazione che aiuta le persone diventate disabili a cominciare una nuova vita, promette:

Affronteremo le gare con la massima serenità e speriamo di regalare le stesse emozioni dell’Italia Olimpica.

TM | News

I Video di Blogo

Ultime notizie su Olimpiadi

Tutto su Olimpiadi →