• Nuoto

Nuoto | Federica Pellegrini ed il caso Kostner: “Se Magnini si dopava, lo mollavo”

Sulle prime pagine per il nuovo cambio di allenatore, Federica Pellegrini interviene sul tema doping e sul caso Schwazer-Kostner.

Federica Pellegrini è in primo piano per aver lasciato il tecnico Lucas ed aver promosso Giunta a suo allenatore verso Rio 2016, ma sulle pagine dei quotidiani un altro tema del momento è (purtroppo) la vicenda doping di Alex Schwazer ed il coinvolgimento dell’ex fidanzata Carolina Kostner. La campionessa azzurra di nuoto ha voluto dire la sua sulla vicenda, spiegando il suo comportamento se si fosse trovata nella stessa situazione: “Se fosse capitato a Filippo – parlando del suo fidanzato Magnini – lo avrei mollato molti mesi prima”.

L’olimpionica veneta non tollera assolutamente il doping ed usa parole durissime, nei confronti degli atleti trovati positivi: “Spero li mettano tutti dentro e buttino via la chiave, perché noi ci facciamo un sedere così… Io non potrei mai stare con una persona che si dopa”. La Pellegrini non fa nessuno sconto, nemmeno sulla reperibilità richiesta agli atleti per eventuali controlli a sorpresa: “Metto sul cellulare, ogni sera, un allarme per ricordarmi di compilare la location form – ha dichiarato – Può capitare di dimenticarsi una o due volte, ma tre diventa difficile”.

Poi, l’atleta azzurra ha parlato anche della sua situazione e del cambio (piuttosto inatteso) di allenatore dei giorni scorsi: “Quello da Lucas non è stato un divorzio. E’ meglio avere un allenatore presente 24 ore al giorno, di fatto Matteo lavora con me da due anni”. Senza lasciarsi scappare una frecciatina, rivolta all’ambiente del nuoto e non solo: “Ogni volta che scendo in acqua c’è una parte che spera di vedermi andar male – ha concluso – i gufi portano fortuna: spero ce ne siano sempre più“.

I Video di Blogo

Mattarella incontra alcune scolaresche delle Scuole secondarie di primo grado