Romanorum: il romano spiegato ai romani. “A via de la Lungara ce sta ‘n gradino…”

Romanorum: il romano spiegato ai romani. “A via de la Lungara ce sta ‘n gradino…” è l’inizio del detto che ha reso famoso il carcere di Regina Coeli.


Nuovo appuntamento con “Romanorum: il romano spiegato ai romani“: il nostro piccolo viaggio tra i modi di dire romani. Le origini poco note di certe espressioni, di alcuni termini del – dialetto o parlata, scegliete voi – romanesco. Quelle che usiamo ancora, in bilico tra tradizione e modernità, ma di cui ignoriamo spesso i natali. Confusi dal tempo o da eventi ormai – solo – tramandati.

A via de la Lungara ce sta ‘n gradino
chi nun salisce quelo nun è romano,
nun è romano e né trasteverino

Altri tempi quelli in cui per dirsi romani de Roma bisognava salire i ‘tre scalini’ (non è uno solo, come nel detto) del civico 29 di via della Lungara. Chi vive nella Capitale ha già capito: si tratta del tristemente famoso indirizzo del carcere di Regina Coeli (per l’esattezza: la Casa circondariale di Roma Regina Coeli).

Tradizione voleva che fosse necessario aver vissuto la dura esperienza della galera per dimostrare romanità e coraggio in uguale misura. Oggi sono rimasti solo i tre scalini e un modo di dire aggressivo e pittoresco.