La FDJ punisce Nacer Bouhanni, niente più corse per quest’anno

Il francese si è già accordato con la Cofidis per il 2015, ma in questa stagione gli resta solo il Mondiale con la sua nazionale.

Che Nacer Bouhanni abbia un caratterino un po’ difficile non è una novità, spesso lo si nota anche in corsa per come si comporta con compagni e avversari. È uno che dice sempre quello che pensa, senza peli sulla lingua e questa volta il suo atteggiamento gli costa caro. Dopo aver vinto due tappe alla Vuelta si è ritirato, ma questo era in programma fin dall’inizio. Il problema è che il francese avrebbe dovuto disputare almeno altre due corse prima del Mondiale di Ponferrada e poi un’altra a conclusione della stagione.

I suoi piani, infatti, prevedevano che si presentasse al via del Gp du Doubs e del Gp d’Isbergues, poi il Mondiale in Spagna dove è uno dei più attesi e dovrebbe essere la punta di diamante della nazionale spagnola, infine la Parigi-Tours a conclusione di un’annata che lo ha visto conquistare la Maglia Rossa del Giro d’Italia, quella riservata al leader della classifica a punti.

Invece, il manager della sua attuale squadra, la FDJ, Marc Madiot (con lui nella foto in basso), ha detto che Bouhanni non correrà più con la maglia del team da lui diretto. Il perché è da rintracciare nelle dichiarazioni del corridore rilasciate a L’Equipe Magazine, cui ha dichiarato di non trovarsi più bene nella formazione per la quale corre da quando è diventato professionista. Bouhanni, che ha compiuto 24 anni lo scorso 25 luglio, durante la Vuelta ha ha ricevuto una telefonata di Madiot subito dopo la pubblicazione di quelle dichiarazioni e si è sentito dire che al massimo avrebbe potuto finire il Giro di Spagna (cosa che non ha fatto ritirandosi durante la 14esima tappa), ma le altre corse se le poteva solo sognare.

Nella querelle è intervenuto anche il ct della Francia Bernard Bourreau, che, essendo Bouhanni un elemento fondamentale della squadra che andrà a Ponferrada, sperava di convincere Madiot a fargli finire la stagione come era nei programmi per arrivare in forma all’appuntamento iridato. Invece Madiot non ha voluto sapere nulla e ora Bouhanni praticamente non ha squadra per questi ultimi mesi del 2014 e deve aspettare il 2015 per tornare a gareggiare con la Cofidis. Intanto ha fatto sapere che si sta concentrando sul Mondiale allenandosi sulle strade dei Vosgi.

I Video di Blogo.it