Cosa succede a ripiegare male il paracadute di emergenza

Pensate che nel parapendio la tecnica di pilotaggio sia tutto? Vi sbagliate di grosso. A volte aver ripiegato bene il paracadute di emergenza può significare avere salva la vita. In questo video un pilota francese, durante un corso SIV (Simulazione degli Inconvenienti in Volo), seguito in radio dal suo istruttore, si trova in una situazione

Pensate che nel parapendio la tecnica di pilotaggio sia tutto? Vi sbagliate di grosso. A volte aver ripiegato bene il paracadute di emergenza può significare avere salva la vita. In questo video un pilota francese, durante un corso SIV (Simulazione degli Inconvenienti in Volo), seguito in radio dal suo istruttore, si trova in una situazione di emergenza. Purtroppo, il lancio del paracadute avviene in un momento in cui è stata innescata una rotazione negativa, ma la sorpresa più sgradita per il parapendista in volo è quella di vedere il suo “pachetto di sicurezza” roteare insieme a tutta l’attrezzatura come un sasso.

Troppo tardi per chiedersi se il ripiegamento è stato effettuato con la dovuta cura, troppo tardi per controllare che tutti i fasci del paracadute siano liberi, che non ci siano nodi. Fortunatamente, la natura auto stabile del parapendio ha la meglio sulla caduta in vite negativa del malcapitato. Fortunatamente i corsi SIV si svolgono cautelativamente sugli specchi d’acqua e c’è sempre un’imbarcazione pronta per il salvataggio. Insomma, un sospiro di sollievo e da domani: lezione di ripiegamento del paracadute di emergenza per tutti.